Trivelle, Rubini e Crispiani (Sel, Abc): "Il Pd fa il gioco delle tre carte"

Rubini e Crispiani 1' di lettura Ancona 24/08/2015 - Ciò che è accaduto e sta accadendo intorno alla questione trivelle è assolutamente incredibile e rappresenta a pieno la natura menzognera del partito democratico ormai da tempo campione mondiale del gioco delle tre carte.

Le trivelle sono infatti un progetto predisposto e voluto dal governo Renzi all'interno dello sblocca Italia votato e sostenuto dal Pd dentro e fuori il parlamento nel silenzio assordante della stragrande maggioranza degli amministratori locali democratici. Un progetto giunto poi sui territori dove quello che sta accadendo ha il sapore amaro di una silenziosa presa in giro da parte di una regione Marche che per bocca del suo governatore si dichiara contraria a qualunque trivellazione sull'adriatico mentre i suoi dirigenti continuano a firmare autorizzazioni ambientali per progetti da più parti denunciati come altamente rischiosi per le nostre coste (vedi ultima piattaforma ENI Bianca / Luisella ).

Ci uniamo dunque alle richieste della rete trivelle zero Marche che oltre ad invitare tutti e tutte alla mobilitazione torna a chiedere a Ceriscioli ed ai rappresentati del Pd locale chiarezza e determinazione nella battaglia contro le trivelle. Il tempo delle prese in giro è drammaticamente finito ed in ballo c'è la sicurezza di migliaia di marchigiani.

Francesco Rubini e Stefano Crispiani, Consiglieri comunali SEL - Ancona Bene Comune






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-08-2015 alle 19:10 sul giornale del 25 agosto 2015 - 1644 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anrn





logoEV