Trovato con 1,5 Kg di droga in garage, nei guai macellaio napoletano

1' di lettura Ancona 25/08/2015 - Sospettoso e guardingo, ma non abbastanza. Gli agenti della Squadra Mobile hanno pedinato per settimane G.R., 57enne napoletano e macellaio in uno dei centri commerciali della Baraccola, dopo averlo notato spesso in compagnia di uno spacciatore di hashish attivo nel capoluogo.

I comportamenti che mostrava hanno dato ai poliziotti ragione di credere che non si trattasse di un semplice spacciatore, ma che potesse posizionarsi su un gradino più alto. La conferma è arrivata sabato, bloccandolo pochi minuti dopo essere uscito da casa sua, una villetta bifamiliare a Castelfidardo. L’uomo ha negato l’esistenza della casa, facendo capire agli investigatori che ciò che stavano cercando si trovava proprio lì.

Così si è avviata la perquisizione che ha portato alla scoperta all’interno di uno scatolone di una smart TV da 50” quattordici panetti di hashish da un etto, per un totale di 1,4 kg di droga, pronti ad essere smerciati ai suoi pusher. E con la droga è stato recuperato anche il taglierino per tagliarla. L’uomo aveva solo una denuncia per fallimento risalente al 1995. Dopo essere stato schedato nell’Ufficio della Polizia Scientifica, ora si trova presso il carcere di Montacuto a disposizione della Procura della Repubblica di Ancona per la convalida dell’arresto.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 25-08-2015 alle 11:27 sul giornale del 26 agosto 2015 - 909 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, squadra mobile di ancona, articolo, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/anss





logoEV