contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Falconara: Ladri di biciclette a Castelferretti, nei guai due quindicenni

2' di lettura
1711

Ladri seriali di biciclette a Castelferretti. Presi in meno di 24 ore dai carabinieri di Falconara Marittima, che nella sera di martedì hanno fermato due minorenni ritenendoli i responsabili di una serie di furti di biciclette nei giorni precedenti.

In mattinata numerosi cittadini di Castelferretti, svegliandosi, hanno avuto la sgradita sorpresa di verificare che, nel corso della notte, qualcuno aveva fatto sparire le loro biciclette. Nel corso della giornata i falconaresi denunciavano alla tenenza del posto i furti di circa 10 biciclette, alcune anche di elevato valore. I militari, incrociando i dati a disposizione, hanno iniziato a tracciare l’identikit dei due ladri che, in alcune occasioni, erano stati notati da alcuni testimoni nei luoghi dei furti. Hanno ricostruito il modus operandi dei ladri, che privilegiavano, per le loro scorribande, le ore serali. Verso le 23.00 i militari appostati nella frazione hanno intravisto due persone, in sella a due biciclette, imboccare contromano, una via secondaria. Immediatamente si sono messi all’inseguimento e li hanno raggiunti dopo qualche centinaio di metri.

I due giovani, dopo qualche iniziale reticenza, hanno confessato di avere rubato le due biciclette con cui si stavano dileguando. Un’immediata perquisizione presso le rispettive abitazioni permetteva di rinvenire altre biciclette di provenienza furtiva. Alcuni modelli, anche di elevato valore ed altri riverniciati con colore differente per renderne più difficile un eventuale riconoscimento da parte dei proprietari. Successivamente i militari hanno restituito la maggior parte della refurtiva ai legittimi proprietari. I restanti veicoli, riportati in foto, sono stati sottoposti a sequestro in attesa dell’individuazione dei proprietari. Chi ha subito il furto della propria bici potrà rivolgersi, per maggiori informazioni, alla tenenza di Falconara Marittima dove risultano custoditi i mezzi in sequestro. I due giovani 15enni al termine degli accertamenti sono stati affidati ai genitori che avranno il compito di sorvegliarli in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria minorile.



Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2015 alle 19:02 sul giornale del 24 settembre 2015 - 1711 letture