contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fine settimana con "La mela di Aism", l'iniziativa contro la Sla nelle piazze principali della città

3' di lettura
1301

Vuoi preparare una torta o una merenda sana per i tuoi bambini? Allora vieni in piazza! Anche quest’anno torna “La mela di AISM”: Il 10 e l'11 ottobre i nostri volontari ti aspettano in circa 40 delle principali piazze e ospedali di Ancona e provincia, non mancare!

Per conoscere quali sono le piazze della tua città visita il sito www.aism.it. Dal 27 settembre al 12 ottobre puoi anche donare 1 euro con un SMS al 45591, oppure 2 o 5 euro chiamando lo stesso numero da telefono di rete fissa. L'iniziativa di solidarietà è svolta sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e promossa da AISM - Associazione Italiana Sclerosi Multipla e dalla sua Fondazione FISM con il patrocinio di Pubblicità Progresso Fondazione per la Comunicazione Sociale. Perché donare? Perché l'Italia è un paese ad 'alto rischio': sono 75mila le persone con sclerosi multipla (SM), viene diagnosticato un nuovo caso ogni 4 ore e l'età di insorgenza della malattia è prevalentemente tra i 20 e i 40 anni. Il che vuol dire tanti giovani colpiti ogni anno da una malattia cronica, imprevedibile, spesso progressivamente invalidante, per la quale non esiste ancora una cura. AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, è l’unica organizzazione italiana che interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla: da 45 anni è attiva sul territorio con più di 160 sezioni e gruppi operativi in cui operano più di 10.000 volontari. “In cucina si può improvvisare, con la sclerosi multipla no. Per questo servono risposte concrete”. Lo dice Alessandro Borghese, testimonial della “Mela di AISM” 2015. Alessandro ha voluto dare il suo sostegno all’AISM “perché un impegno così serio implica una organizzazione altrettanto seria, che dia garanzie a chi la sostiene di trasparenza e affidabilità”. E la “Mela di AISM” ha permesso negli anni di raccogliere significativi fondi destinati al finanziamento dei progetti di ricerca e al potenziamento di servizi per le persone colpite da SM.

I fondi raccolti con La Mela di AISM 2015 andranno in parte a far vivere tutti i Programmi di AISM a supporto dei giovani con SM: sportelli informativi e di orientamento, convegni sul territorio, prodotti editoriali pensati per rispondere a quesiti e problemi che si presentano nella loro vita quotidiana, sanitaria, sociale e lavorativa e un blog – www.giovanioltrelasm.it - dove tutti possono riconoscersi e “sentirsi a casa”. Senza mai dimenticare la ricerca: esistono terapie in grado di rallentare la progressione della malattia e di migliorare la qualità di vita delle persone. Ma la causa e la cura risolutiva non sono state ancora trovate. Per questo è fondamentale sostenere la ricerca scientifica oggi per garantire una migliore qualità di vita, per trovare nuovi trattamenti sempre più efficaci domani, trovare la causa della SM e la cura risolutiva in un futuro sempre più vicino. Con i fondi raccolti, si permetterà inoltre alla Sezione provinciale di Ancona di offrire servizi importantissimi e aiutare l'inclusione sociale delle oltre 600 persone con sclerosi multipla presenti nella nostra provincia. Le donazioni dello scorso anno ci hanno permesso di avviare una rete di supporto psicologico per neo-diagnosticati e dei gruppi di auto-mutuo aiuto, in aggiunta ai servizi di idrokinesiterapia, fisiokinesiterapia, trasporto con mezzi attrezzati, consulenze legali e sociali già offerti.

Per il 2015 vorremmo il vostro aiuto per continuare questi interventi come i nostri soci ci chiedono di fare, e raggiungere e coinvolgere sempre più persone per costruire un mondo in cui la malattia non abbia l'ultima parola sulla vita delle persone, non condizioni il loro modo di essere e di guardare al domani, in cui le persone con SM siano libere di vivere in piena autodeterminazione.


ARGOMENTI

da Aism Onluss 
     
Ancona   


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-10-2015 alle 19:37 sul giornale del 09 ottobre 2015 - 1301 letture