contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Arrestato cinese senza biglietto del bus, era l'agente immobiliare delle prostitute

1' di lettura
1074

Carabinieri

Sale a scrocco sul bus e scende con le manette ai polsi. È successo nel pomeriggio di mercoledì in piazza Rosselli. Alla richiesta di un controllore della Conerobus di mostrare i titoli di viaggio sulla linea Chiaravalle-Ancona, un cinese ha espresso un secco rifiuto.

E non ha voluto mostrare nemmeno i documenti. Il personale si è così trovato costretto a contattare il 112 per far intervenire una pattuglia del nucleo radiomobile anconetano. I Carabinieri, individuato il cinese, lo hanno portata in caserma per redigere la sanzione. Ma qui si è scoperto le generalità che stava declinando erano false. Da un più approfondito controllo è risultato trattarsi del 54enne senza fissa dimora H.G., sul cui conto gravava un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Treviso per sfruttamento della prostituzione.

L’uomo avrebbe infatti reperito abitazioni in varie parti dell’Italia centro-nord per adibirle a case d’appuntamento in cui far prostituire ragazze orientali. Dopo aver avvertito l’A.G. e l’ambasciata cinese, l’agente immobiliare delle prostitute è finito nel carcere di Montacuto.



Carabinieri

Questo è un articolo pubblicato il 29-10-2015 alle 19:34 sul giornale del 30 ottobre 2015 - 1074 letture