Latitante dell'Est Europa arrestata appena messo piede in città

Polizia foto grande 1' di lettura Ancona 06/11/2015 - Mette i piedi sul suolo dorico e finisce in manette. Si conclude così il viaggio di una cittadina 33enne dell'Est Europa verso Roma. Nel corso di alcuni servizi straordinari della Polizia anconetana, giovedì sera la donna è stata fermata bordo di un'auto da una Volante per un controllo.

Un veloce confronto con la banca dati ha permesso di scoprire che su di lei pendeva dal 2012 un mandato di cattura emesso dal Tribunale di Trieste per per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Sentendo il fiato della legge sul collo, aveva abbandonato l'Italia prima della condanna definitiva, facendo perdere le sue tracce già dal 2011. Pensando che ormai le acque si fossero calmate ha deciso di rientrare. Ma deve aver sbagiato i calcoli, perché gli agenti non hanno esitato ad arrestarla. Ora dovrà scontare una pena di due anni, otto mesi e dieci giorni di reclusione e pagare, in aggiunta, una multa pari a undicimila euro.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 06-11-2015 alle 14:09 sul giornale del 07 novembre 2015 - 1091 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ap9k





logoEV