Ladri di telefonini improvvisati, nei guai quattro persone

Smartphone, Iphone, tecnologia 1' di lettura Ancona 12/11/2015 - Si erano improvvisati ladri di telefonini. E l’inesperienza ha fatto finire nei guai un 53enne falconarese, due venditori ambulanti egiziani – padre e figlio - e un’infermiera 43enne. Il primo è stato pizzicato ad utilizzare un telefonino Vodafone Smart Mini rubato lo scorso luglio ad un’infermiera dell’Inrca. Per difendersi ha dichiarato che lo smartphone gli era stato regalato da un parente.

La bugia gli è costata una denuncia per ricettazione. L’apparecchio, sequestrato, è invece stato restituito alla legittima proprietaria. Gli ambulanti egiziani avevano sottratto ad un pescatore marocchino un nuovissimo Samsung Galaxy Note Edge, sfilandoglielo dalla tasca posteriore dei pantaloni. Scoperta l’ubicazione del cellulare, la Mobile ha convocato i due venditori in Questura, dove si sono presentati con il telefonino ancora addosso. Su di loro è in corso un’indagine per favoreggiamento, mentre il prodotto della casa coreana è stato restituito. Infine l’infermiera era in possesso di un Samsung Galaxy S4 di proprietà di una 45enne di Posatora. Come ne caso dell’operaio la ladra non ha saputo giustificare la provenienza del costoso oggetto, guadagnandosi una denuncia per ricettazione. Ancora una volta seguita dalla restituzione dello smartphone alla proprietaria.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 12-11-2015 alle 14:38 sul giornale del 13 novembre 2015 - 892 letture

In questo articolo si parla di cronaca, tecnologia, iphone, smartphone, articolo, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqlX