Quattrini contro il ritorno dei cassonetti in strada

Andrea Quattrini 1' di lettura Ancona 17/11/2015 - Il parziale abbandono della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, riportando i cassonetti in strada, è un grave errore e non rispetta l’atto di indirizzo del Consiglio comunale che, addirittura, impegnava il Sindaco a realizzare una raccolta differenziata spinta con possibilità di premiare i cittadini più virtuosi con sconti sulla tariffa.

D’altronde conosciamo già la Mancinelli e la considerazione che ha del suo partito e dei suoi Consiglieri di maggioranza, esposti ancora una volta a brutte figure di fronte ai cittadini che li hanno votati. Con l’insediamento della Giunta Mancinelli la percentuale di raccolta differenziata è peggiorata e già pesa sulle tariffe a carico dei cittadini per le sanzioni del mancato raggiungimento degli indici previsti dalla Comunità Europea.

Con il ritorno dei cassonetti da strada, poi, la percentuale peggiorerà ulteriormente e le tariffe aumenteranno. Non solo, ma peseranno sui contribuenti anche gli investimenti previsti per trasformare l’impianto di Corinaldo da trattamento di umido a secco residuo con produzione di CSS (combustibile solido secondario). Tale impianto non servirà ad ottenere ricavi ma, producendo CSS per gli inceneritori del Centro-Nord, comporterà ulteriori costi di trasporto e di conferimento, da riversare ovviamente sulle tariffe.

Altro che risparmi, il Pd ha preparato l’ennesima polpetta avvelenata a danno delle tasche dei cittadini che si ritroveranno entro breve a dover sopportare ulteriori aumenti delle tasse, già a livelli insopportabili.


da Andrea Quattrini
Movimento 5 Stelle





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2015 alle 19:25 sul giornale del 18 novembre 2015 - 860 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqyU