Pesca, delegazioni africane ad Ancona per rilanciare i rapporti con le marinerie locali

Pesca alla trota 1' di lettura Ancona 20/11/2015 - Rilanciare le attività delle marineria marchigiane attraverso accordi di cooperazione allo sviluppo con i Paesi africani. Realtà territoriali dove le risorse ittiche costituiscono una ricchezza parzialmente valorizzata per la scarsità degli investimenti e delle strutture a supporto di un’attività che non sempre viene svolta secondo logiche imprenditoriali.

Le Marche sono state visitate, in questi giorni, da due delegazioni africane, giunte per allacciare contatti e promuovere accordi legati allo sviluppo della pesca. Il ministro della Pesca della Repubblica del Congo, ad Ancona, e il direttore generale della Pesca dello Stato di Sao Tomè e Principe, a San Benedetto del Tronto, hanno incontrato istituzioni e marinerie locali per allacciare accordi commerciali.

“Sono state occasioni proficue di reciproca conoscenza e di approfondimento delle opportunità legate alla pesca e alla commercializzazione del pescato nelle prolifiche acque africane – commenta l’assessora alla Pesca, Manuela Bora – Attraverso la dotazione di adeguate infrastrutture per la conservazione e la prima lavorazione del pesce, è possibile promuovere iniziative imprenditoriali rivolte al mercato locale e all’esportazione nei Paesi europei. Le marinerie marchigiane, da questo punto di vista, vantano una tradizione legata all’attività nei Paesi africani.

Si stratta di ripercorrere, su basi nuove e più solide, un percorso delineato con successo tempo fa, che può ritornare ora d’attualità per sostenere i nostri distretti della pesca. La Regione segue con attenzione la questione, che verrà approfondita concretamente nel corso di un prossimo Forum dedicato ai rapporti di collaborazione con l’Africa”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2015 alle 18:32 sul giornale del 21 novembre 2015 - 1266 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqIC