Omicidio di via Crivelli, il killer chiede la scarcerazione davanti al riesame

1' di lettura Ancona 24/11/2015 - Chiede la scarcerazione di Antonio Tagliata il suo avvocato difensore Luca Bartolini. Il 18enne, reo confesso dell'omicidio di via Crivelli, arriva in aula al Tribunale del riesame di Ancona martedì mattina dal carcere di Camerino.

Ad attenderlo il padre e una zia. Il suo legale porta la tesi dell'ostacolo alla relazione tra lui e la figlia delle vittime come prova dell'impossibilità della reiterazione del reato.

Poco convinto il Pm Andrea Laurino che, ricordando i crimini di cui è accusato - omicidio volontario aggravato, tentato omicidio e porto abusivo di arma da fuoco - ha chiesto la conferma della misura cautelare di custodia in carcere. Dopo mezz'ora di udienza, il Riesame presieduto da Alberto Pallucchini, ha stabilito il riserbo sulla decisione.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 24-11-2015 alle 20:12 sul giornale del 25 novembre 2015 - 1027 letture

In questo articolo si parla di cronaca, omicidio, articolo, Enrico Fede, via crivelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqRm