contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
comunicato stampa

La battaglia del pesce rischia di finire con la chiusura del Mercato Ittico

1' di lettura
1692

Pesce fresco

Venerdì mattina i commercianti aderenti alla Associazione Rivenditori Prodotti Ittici, nel proseguire la protesta contro la vendita selvaggia del pesce al Mandracchio da parte dei pescatori, hanno consegnato i dispositivi per l'acquisto del pesce all'asta, di fatto dichiarando chiusa la stessa attività del Mercato Ittico, oggi gestito al 51/100 dalla Cooperativa Pescatori e 49/100 dal Comune.

I commercianti chiedono che il Comune- oggi praticamente assente nella vertenza - si riprenda la maggioranza delle quote ,disciplinando la vendita secondo regole igienico sanitarie e fiscali certe . Nella giornata di ieri qui al Mandracchio c'erano poliziotti per l'ordine pubblico ,ma non abbiamo visto effettuare i controlli ai pescatori che vendevano il pescato, dice la presidente dell'Associazione Lina Malaccari.

Proseguendo: "Siamo anche amareggiati dal fatto che il Sindaco non si stia rendendo conto della gravità della situazione. Mentre la nostra categoria è vessata dai controlli qui al Mandracco non si vedono vigili ne ispettori della Asl. Se non verranno presi provvedimenti immediati, costringeremo il Mercato Ittico di Ancona a chiudere e ci rivolgeremo per gli acquisti altrove".



Pesce fresco

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2016 alle 00:24 sul giornale del 04 aprile 2016 - 1692 letture