contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Tentata rapina in via Giordano Bruno, in manette coppia di anconetani

2' di lettura
2381

Tentata rapina in un negozio di alimentari di via Giordano Bruno. Verso le 19.30 di martedì sera una coppia di disoccupati anconetani – un 43enne e una 35enne -, accompagnati da un cane di piccola taglia, dopo aver girovagato un po’ tra i reparti, avrebbero atteso che il titolare si allontanasse per seguire un cliente prima di agire.

L’uomo si sarebbe fulmineamente diretto verso il registratore di cassa per scassinarlo cercando di arraffare i soldi. Non aveva fatto i conti, però, con un 26enne originario del Bangladesh che, mentre finiva la sua spesa, si sarebbe accorto di tutto. Avrebbe quindi urlato ai due di allontanarsi. Dopo la sua intromissione, la reazione del ladro che avrebbe aggredito l’onesto cliente facendolo cadere a terra con uno spintone. Le grida avrebbero quindi attirato l’attenzione del titolare. Tornato alla sua postazione avrebbe però trovato la donna a fare da scudo per non farlo avvicinare al compagno.

Ormai scoperti, i due sarebbero stati costretti ad abbandonate le banconote a terra per fuggire in direzione Piazza d’Armi. Immediato l’allarme del negoziante al 113 che ha fatto convogliare sul posto le pattuglie della Squadra Volanti. Gli agenti, dopo aver raccolto tutte le informazioni utili – specialmente quelle del cittadino bengalese che, prima di ricevere le cure del personale sanitario, è stato in grado di descrivere dettagliatamente i due rapinatori - si sono messi sulle tracce dei malviventi. Intercettati in piazza d’Armi mentre fingevano di fare una passeggiata, sono stati bloccati, identificati e condotti in Questura.

A loro carico sono emersi numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e la persona e questo ulteriore episodio ha portato al loro arresto.





Questo è un articolo pubblicato il 06-04-2016 alle 12:41 sul giornale del 07 aprile 2016 - 2381 letture