contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Piazza d'Armi liberata dai parcheggiatori abusivi

2' di lettura
3057

Polizia generico

Piazza d’Armi sgomberata ai parcheggiatori abusivi. Nella mattinata di venerdì, le Volanti della Questura di Ancona hanno raggiunto a la piazza e sono riuscite ad identificare e denunciare quattro nigeriani che tentavano di assistere, verso le 10.00, i clienti del mercato. All’arrivo delle Volanti, i quattro uomini, tutti regolari sul territorio nazionale, due residenti nel capoluogo e due nelle province di Macerata e Forlì, erano assorti nel procacciare posti nella piazza e nel richiedere immediatamente e pedantemente, talvolta con modi sgarbati, il conto della sosta come se fossero gli addetti a un parcheggio privato.

Di fronte alle auto azzurre, i quattro hanno cercato di fuggire. Ma sono subito stati circondati. Bloccati, non si sono mostrati per nulla operativi, opponendo resistenza ai poliziotti e cercando di avere con gli stessi un contatto fisico. Mettendo in campo tutte le tecniche operative specifiche, gli agenti hanno messo in sicurezza i quattro e li hanno accompagnati in Questura, trovandogli addosso circa 70 euro ciascuno in monete da 1 e 2 euro e banconote da 5 euro, che sono state sequestrate. Oltre alla denuncia, nei loro confronti il Questore Capocasa ha emanato anche un provvedimento di allontanamento immediato dal capoluogo. E un altro intervento è stato messo in atto giovedì sera, verso le 22.00, quando le Volanti hanno trovato un uomo che urlava e batteva i pugni contro la vetrina di una pizzeria chiusa.

Il titolare del locale chiuso all’interno raccontava che mentre era intento nelle pulizie della sua pizzeria ormai chiusa da più di un’ora veniva attirato dalle grida di un individuo che chiedeva urlando di entrare nell’esercizio commerciale. Raccolte tutte le informazioni utili, i poliziotti hanno rintracciato l’uomo in corso Matteotti mentre in un evidente stato di ebbrezza barcollava e urlava improperi e parolacce gridando a squarciagola che aveva voglia di “pizza e birra”. Bloccato e identificato come un 38enne anconetano, è stato denunciato a piede libero per ubriachezza molesta.



Polizia generico

Questo è un articolo pubblicato il 08-04-2016 alle 14:19 sul giornale del 09 aprile 2016 - 3057 letture