contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Aggressione in via Maggini, malmenata dal compagno che sfida i poliziotti

2' di lettura
2989

Polizia generico

Donna aggredita in via Maggini. È successo venerdì sera, verso la mezzanotte. Sul posto, in seguito ad una chiamata al 113 l, si sono precipitate le Volanti.

Gli agenti hanno perlustrato pa zona fino a trovare, accovacciato dietro ad alcune autovetture nel tentativo di nascondersi, un uomo. Poco distante da lui, una donna rannicchiata a terra chiedeva aiuto. Dopo averle prestato soccorso, la donna, una 47enne italiana, ha riferito impaurita di essere stata spintonata e schiaffeggiata dal suo compagno, ovvero quell’uomo che stava cercando di nascondersi. Ha poi aggiunto che in seguito ad una serata a base di vino, avevano avuto un banale diverbio ma dalle parole erano passati ai fatti. Sentiti i fatti, gli agenti hanno bloccato l'aggressore, un 36 anconetano pluripregiudicato. Scocciato dalle richieste dei poliziotti, avrebbe cercato di scagliarsi contro di loro mostrando i pugni in segno di sfida. Bloccato facilmente dagli agenti, è stato accompagnato in Questura dove è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria per aggressione e resistenza a pubblico ufficiale. La donna nel frattempo è stata affidata alle cure mediche del 118. Ma i guai della serata erano iniziati un po' prima, verso le 20.30, quando un 21enne neo patentato è stato fermato da una Volante mentre percorreva a tutta velocità via Flaminia, oltrepassando anche la striscia continua. Il ragazzo, incensurato, era alquanto nervoso al controllo e si sarebbe rifiutato di aprire lo zainetto che trasportava sul sedile posteriore. Con l'insistenza degli agenti sul collo, avrebbe afferrato lo zaino aprendolo e trovando il documento di guida, ma sprigionando allo stesso tempo odore di marijuana. E infatti all'interno c'erano circa 0,90 g di droga. Dopo il passaggio in Questura, il giovane è stato segnalato alla Prefettura come assuntore e ha perso patente e veicolo. Intanto continuano i controlli straordinari del territorio in tutta la provincia con il questore Capocasa che ha schierato diverse decine di poliziotti appartenenti alle squadre Volanti, Cinofili, Nautica, Reparto Prevenzione Crimine “Umbria-Marche”, equipaggi in borghese, pattuglie dei Commissariati distaccati di Osimo, Jesi, Senigallia e Fabriano ed equipaggi della Polizia Stradale. Solo venerdì sono stati trecentosessantaquattro i controlli a persone (centonovantotto stranieri) e diecentouno quelle ai veicoli. Oltre alle due denunce, sono state rilevate otto sanzioni al codice della strada nei sei posti di blocco posizionati.



Polizia generico

Questo è un articolo pubblicato il 09-04-2016 alle 15:29 sul giornale del 11 aprile 2016 - 2989 letture