contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Sequestrati oltre 70.000 giocattoli pericolosi al porto

1' di lettura
1577

Sequestro di giocattoli pericolosi al porto. A bordo di un autoarticolato proveniente dalla Grecia e diretto in Spagna, la Guardia di Finanza di Ancona, in collaborazione con la locale Agenzia delle Dogane, ha scoperto settantadue mila e sessantadue prodotti recanti il marchio CE contraffatto.

All’interno di quattrocentoquaranta cartoni c’erano venticinquemila e trecentottanta armi da soft-air, venticinquemila e ottocentotrentadue puntatori laser, ventimila e cinquanta peluches e otocento lettori mp3, tutti prodotti in Cina. La principale irregolarità è stata riscontrata sulle armi giocattolo: fucili e pistole in grado di sparare pallini in plastica per mezzo di aria compressa, che erano però prive del tappo di colorazione rossa sul vivo di volata previsto dall’art. 5. della Legge n 110 del 18 aprile 1975.

I puntatori laser - alcuni aventi forma di portachiavi riportante il simbolo di note case automobilistiche – avevano inoltre una potenza superiore ad 1 mW, risultando quindi vietati in base alla normativa CEI EN 60825, poiché capaci di danneggiare la salute se puntati agli occhi. Infine i peluches e i lettori Mp3 sono risultati di scarsa qualità e con caratteristiche non conformi ai requisiti di sicurezza richiesti dalla normativa comunitaria. L'autotrasportatore bulgaro è per il momento considerato ignaro ai fatti, mentre è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria il mittente della merce.



Questo è un articolo pubblicato il 14-04-2016 alle 12:44 sul giornale del 15 aprile 2016 - 1577 letture