contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Un carcere a misura di bambino, a Montacuto arrivano i giochi in sala attesa e area verde

1' di lettura
2146

Montacuto è più accogliente con la sala d’attesa per i bambini e i nuovi giochi nell’area verde. Sono stati i detenuti a realizzare i dipinti e installare i nuovi arredi, pensati per i loro bambini o amici a quattro zampe.

Secondo la dirigente dell’istituto penitenziario Santa Lebboroni, “il momento del controllo dell’identità e degli effetti personali dei familiari, per i bambini diventa un momento di attesa”. Ecco allora che i divisori utilizzati in precedenza diventano pannelli su cui i detenuti hanno dipinto Gatto Silvestro, Tom e Jerry e i personaggi di Winnie the Pooh. Entrando nel cuore della struttura, all’area verde allestita nel 2015 dall’associazione anconetana per il recupero delle tossicodipendenze “Fedecostante”, i carcerati hanno aggiunto uno scivolo, una casetta e tre tavolini per i più piccoli – al fianco dei tre tavoli da pic-nic per gli adulti protetti da gazebo – donati dall’associazione Soroptimist International.

La presidente di quest’ultima, Antonella Daniela – oltre a promettere una nuova targhetta per l’area verd

Quanto ne emerge è uno spaio che potrà essere molto importante per i bambini di ogni età, ma che è anche già stato importantissimo per i reclusi. Proprio loro parlano durante un piccolo buffet inaugurale. Il signor Rocco ha parlato di “una bella esperienza. Spero di usufruirne se mi porteranno i bambini”. Mentre Paolo Carpisassi, che spiega di avere un figlio ormai 30enne, non vede l’ora di riabbracciare la sua cagnolina Lucrezia – una bastardina presa al canile di Ancona – perché, ricorda: “il lunedì può venire mia moglie e portarmela”.





Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2016 alle 14:58 sul giornale del 11 giugno 2016 - 2146 letture