contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Ospedale di Torrette preso di mira da ladri e accattoni, interventi della Polizia nel fine settimana

2' di lettura
2990

Lascia i vestiti nell'armadietto dell'Ospedale di Torrette e quando torna non trova più nulla. Ma è durata poco la brutta giornata di un dipendente della struttura. Infatti, gli agenti dell'Anticrimine della questura di Ancona, in servizio presso il posto di Polizia dell'Ospedale Regionale, hanno individuato in breve tempo il ladro, un 36enne maceratese che era riuscito a forzare l'armadietto e far sparire circa 800 euro di capi d'abbigliamento.

Non si sarebbe però reso conto del sistema di videosorveglianza, e sarebbe stato proprio quest'ultimo ad incastrarlo, riprendendolo in volto. Il maltolto è stato restituito al proprietario, mentre il malvivente, senza fissa dimora e con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti, è stato denunciato per furto aggravato.Nel fine settimana la Polizia ha realizzato anche due blitz in zone molto frequentate da personalità borderline. Il primo, sabato mattina, verso le 12.00 all’Ospedale di Torrette, dove tre romeni di quaranta, quarantotto e cinquantasei anni chiedevano insistentemente soldi agli automobilisti che cercavano parcheggio. Alla vista della “pantera” i tre, tutti senza fissa dimora e con precedenti per reati contro il patrimonio e la persona, avrebbero cercato di dileguarsi tra le auto in sosta. Raggiunti e bloccati sono stati tutti ammoniti ad abbandonare la zona. Altra azione di controllo poi, domenica, verso le 20.00, in piazza D’Armi, dove sei nigeriani di età compresa tra i ventotto e i quarantasei anni, dopo qualche bicchiere di troppo avevano deciso di continuare a consumare bottiglie di birra tra i muretti del piazzale, fino a prendersi a spintoni e urla, causando le ire dei residenti. L’immediato intervento di una Volante ha portato alla loro denuncia per ubriachezza molesta.



Questo è un articolo pubblicato il 14-06-2016 alle 15:45 sul giornale del 15 giugno 2016 - 2990 letture