contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
comunicato stampa

"Mare Sicuro", sull'estate del litorale veglia la Guardia Costiera

4' di lettura
1696

Con l’avvio della stagione balneare, periodo in cui milioni di cittadini si riversano sulle coste e nei nostri mari, prende avvio il dispositivo della Guardia Costiera per garantire il sicuro ed ordinato svolgimento delle attività ludiche e produttive ad essa collegate.

Si tratta di un’operazione che, come avviene da ormai 25 anni, interessa l’intero territorio nazionale, con l’obiettivo di assicurare un servizio di vigilanza e controllo a beneficio di bagnanti, diportisti ed operatori commerciali, tale da tutelare la pubblica incolumità, scongiurando e prevenendo, laddove possibile, il verificarsi di spiacevoli episodi, frutto spesso di condotte incautamente pericolose poste in essere in spregio delle norme in vigore. L’operazione Mare Sicuro, programmata nel periodo compreso tra il 18 giugno ed il 18 settembre 2016, consentirà di monitorare le coste marchigiane, ed in particolare, per quanto riguarda la giurisdizione della Capitaneria di porto di Ancona, la fascia di mare e di litorale compresa tra la foce del fiume Cesano (Senigallia) e la foce del fiume Musone (Numana), mediante l’azione congiunta di pattuglie terrestri e marine dinamicamente coordinate dalla Sala Operativa della Guardia Costiera dorica. L’intero dispositivo è stato predisposto per garantire tranquillità e sicurezza a tutti gli utenti del mare e delle spiagge, con impiego di uomini e mezzi, già ordinariamente impegnati nello svolgimento delle complesse e molteplici funzioni e compiti, che spaziano dalla salvaguardia della vita umana in mare, alla sicurezza della navigazione, dalla tutela dell’ambiente marino e costiero, ai controlli sulla pesca e sulla filiera ittica. In tale ambito verranno impiegati circa 350 uomini, 25 mezzi terrestri, 25 unità navali di cui 8 unità costiere, 5 d’altura e 12 mezzi minori, nonché, quando necessario l’utilizzo dei mezzi aerei del 3° Nucleo Aereo Guardia Costiera di Pescara.

L’operazione Mare Sicuro, sarà strutturata in modo da prevedere, per quanto possibile, la presenza di personale dipendente nei periodi di maggior afflusso lungo le coste, con particolare attenzione ai siti ed alle località ove maggiore è l’affluenza turistico-balneare, garantendo al contempo una mirata azione informativa veicolata, di volta in volta, dai media locali, intesa a sensibilizzare la collettività sulle tematiche legate alla sicurezza balneare, con il fine ultimo di accrescere la cultura nautica di bagnanti e fruitori delle nostre coste e dei nostri mari. Infatti, già dai primi mesi dell’anno è stata messa in campo un’attività di prevenzione, informazione e sensibilizzazione di tutti soggetti a diverso titolo interessati, con particolare attenzione ai giovani mediante l’organizzazione di giornate di studio sull’educazione civica marinare negli istituti scolastici regionali. E’ questa la chiave di lettura con cui deve essere vista l’Ordinanza di sicurezza balneare n° 22/2015 emanata il 14 aprile 2015 e tutt’ora in vigore, la quale prevede l’obbligo del servizio di salvataggio presso le strutture balneari e le spiagge libere, individua le dotazioni di sicurezza per gli stabilimenti balneari, disciplina la navigazione e la relativa distanza dalla costa, le zone di mare riservate alla balneazione, i corridoi di lancio, le norme sull’utilizzo dell’acquascooter, del windsurf, del kitesurf, sci nautico, ecc., affinché ogni attività possa sempre svolgersi nella massima sicurezza. Al fine di agevolare gli “utilizzatori del mare” è stata realizzata la brochure “IL MARE A 360° - Qualche consiglio utile per la sicurezza in mare dei bagnanti, diportisti e sportivi”, nella quale sono riassunte le principali azioni da porre in essere.L’attività divulgativa posta in essere nel corso dell’Operazione Mare Sicuro 2016 troverà ulteriore risonanza anche tramite la concorrente programmazione radiofonica di RTL 102.5 – Radio Guardia Costiera, la prima radio interamente dedicata agli utenti del mare, che nasce da un’ormai consolidata collaborazione tra l’emittente nazionale RTL 102.5 ed il Comando Generale delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera e che può essere ascoltata da smartphone, tablet, computer, sulla radio digitale (DAB canale 12), sul satellite e su tutte le piattaforme di nuova generazione. Le trasmissioni sono in chiaro e pertanto completamente gratuite e non richiedono alcun tipo di abbonamento.

Parte integrante dell’operazione Mare Sicuro è, ormai da anni, la campagna “BOLLINO BLU”, iniziativa finalizzata a razionalizzare l’impegno delle forze di polizia in mare ed evitare il moltiplicarsi dei controlli sulle medesime unità da diporto, mediante il rilascio e la successiva applicazione di un adesivo sullo scado a seguito del primo controllo avuto con esito positivo.Si rammenta, il Numero Blu 1530 per le emergenze in mare, completamente gratuito sull’intero territorio nazionale e che prevede lo smistamento, anche in caso di chiamate da utenze cellulari, direttamente alla centrale operativa della Guardia costiera competente per zona, nonché il sito internet della Capitaneria di Porto di Ancona www.guardiacostiera.gov.it/ancona, ove poter consultare tutte le ordinanze di interesse”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-06-2016 alle 19:08 sul giornale del 18 giugno 2016 - 1696 letture