contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPETTACOLI
comunicato stampa

ADMED2016: annullati tutti i concerti del 27 Agosto. Solo inaugurazione e incontro famiglia Regeni

7' di lettura
1127

Giulio regeni

A seguito della grave tragedia che ha colpito l’Italia e le Marche in particolare e data la giornata di lutto nazionale, si comunica che TUTTI I CONCERTI DI ADRIATICO MEDITERRANEO FESTIVAL DI SABATO 27 AGOSTO SONO CANCELLATI. Il programma del 28 agosto

Non si terranno dunque i concerti di Migala, Barcelona Gypsy Balkan Orchestra e del duo Granatiero Pompilio e non si terrà l’inaugurazione dell’installazione sonora Phonosfera. Tra gli eventi di Adriatico Mediterraneo Festival di domani sono confermati solo la consegna del riconoscimento alla famiglia di Giulio Regeni alle 18.30 alla sede IAI di Ancona e l’incontro su “Diritto alla verità” delle ore 20.00 all’auditorium della Mole.

In tale occasione sarà organizzata una raccolta di fondi a favore delle popolazioni colpite dal sisma. Chi avesse già acquistato i biglietti per il concerto dei Barcelona Gypsy Balkan Orchestra può chiedere il rimborso entro 15 giorni direttamente al punto vendita in cui ha effettuato l’acquisto. Chi avesse usufruito della prevendita online deve seguire la procedura indicata sul sito www.vivaticket.it

AdMed2016: programma domenica 28 agosto Alla Corte della Mole il flamenco di Farruco

Domenica 28 agosto arriva ad Ancona Farruco con il suo straordinario flamenco. All’Arco i ritmi balkan di Babbutzi Orkestar e alla Pinacoteca il duo Nova-Sollini. Rinviato l’incontro con Domenico Quirico, alla sala Boxe inaugura la mostra di Takoua Ben Mohamed Dopo l’annullamento, causa giornata di lutto nazionale, di tutti i concerti di sabato 27, il Festival Adriatico Mediterraneo 2016 riprende domenica con il programma inizialmente previsto. La serata alla Corte della Mole vede protagonista il flamenco di Antonio Fernandez Montoya detto Farruco. Ballerino per Madonna, modello per Vogue, danzatore di riferimento per Paco De Lucia, Farruco è però soprattutto uno dei più grandi interpreti di flamenco a livello mondiale: discendente di una delle più famose dinastie dell’arte andalusa, dopo avere iniziato giovanissimo l’attività, a meno di 10 anni, nella sua carriera ha ballato nelle più grandi compagnie, creato spettacoli, interpretato film. Collabora con il grandissimo Paco De Lucia fino alla morte del musicista e proprio al suo rapporto con il maestro è dedicato lo spettacolo che porta ad Ancona, “Por un sueño-A dream”, per il quale scrive e compone le musiche, suona la chitarra, danza e canta malinconiche ballate. Ingresso €10, omaggio per i minori di 18 anni. Arco di Traiano e Pinacoteca: Babbutzi Orkestar e Duo Nova-Sollini Alle 19.30 prende vita la musica all’Arco di Traiano. Il programma dei concerti al calar del sole al porto storico di Ancona prevede un’alternanza di ritmi balcanici e di musiche del Sud Italia. Domenica è la volta dei Balcani della Babbutzi Orkestar, anche se è forse errato definire semplicemente balkan lo stile della band: ritmi balcanici si mescolano infatti a sonorità rock e punk in quella che loro stessi hanno definito “Balkan Sexy Music”. Il gruppo, nato nel 2007, si è nel tempo evoluto, andando alla ricerca di uno stile personale e identificabile all’interno del balkan beat: è quindi un suono nuovo, potente e trascinante quello che caratterizza i live del gruppo, conditi spesso da tappeti elettronici, fanfare vertiginose e chitarre che spaziano dal surf ad un folk-punk da osteria popolare. Un suono che ha fatto ballare il pubblico dei principali festival internazionali di settore. Alle 23.00 si inaugura invece uno spazio nuovo per Adriatico Mediterraneo, quello della Pinacoteca Comunale, recentemente riaperta, con un ciclo dedicato alla musica classica e d’ascolto. I primi ad andare in scena saranno il Duo Nova-Sollini, Giuseppe Nova al flauto e Marco Sollini al pianoforte, per una serata dedicata alla musica francese antica e contemporanea. È un programma molto colorato quello che i due musicisti dipingeranno, un programma che pone il flauto in evidenza per le sue coloriture espressive combinate alla ricca timbrica del pianoforte. A scandire il percorso saranno le musiche di Donizetti, Schubert, dello stesso Sollini e di Poulenc. Phonosfera: i suoni delle rovine del porto romano Doveva partire sabato ma prenderà il via domenica Phonosfera, l’installazione sonora che ridà vita alle rovine del porto romano di Ancona a cura di Voyagerlab con Fabio Abeti sound designer. Dai resti del porto vibreranno i suoni sedimentati dal tempo, quelli delle botteghe, delle voci della sua umanità, del suo mare, dei suoi animali, dei suoi traffici: un’esperienza nuova e affascinante per tutti quelli che attraverseranno la passerella che dal lungomare Vanvitelli conduce al porto storico. Phonosfera si ripeterà per tutti i giorni del festival dalle 18.00 alle 22.00

Incontri e mostre: Takoua Ben Mohamed alla Mole, rinviato l’incontro con Domenico Quirico

Il programma degli incontri prevedeva per domenica l’arrivo di Domenico Quirico, inviato del quotidiano La Stampa ma, a causa della grave situazione internazionale Quirico ha dovuto prolungare di alcuni giorni la sua permanenza in Medio Oriente. L’incontro è quindi spostato a giovedì 1 settembre alle ore 20.00 sempre alla Loggia dei Mercanti, con il racconto aggiornatissimo della situazione in Siria dalla viva voce di uno dei più grandi inviati di guerra italiani. Confermata invece l’inaugurazione della mostra su “Il fumetto intercultura” di Takoua Ben Mohamed, alle 19.30 alla sala boxe della Mole con la presenza dell’autrice. 23 anni, nata in Tunisia e cresciuta a Roma, Takoua Ben Mohamed da tempo ha fondato Il Fumetto Intercultura, un progetto per smontare i pregiudizi e spingere - spesso con ironia - chi li subisce e chi li esprime a superarli. Tra i suoi lavori anche il racconto della Primavera Araba in Tunisia, del conflitto in Siria e della questione palestinese, con diversi riconoscimenti a livello nazionale.

Escursioni e workshop Si tiene domenica alla sala infopoint della Mole il primo dei laboratori organizzati da Adriatico Mediterraneo Festival in collaborazione con Weekendoit. Il workshop è dedicato all’antica arte giapponese del suminagashi, l’inchiostro fluttuante: con gesti semplici e rituali e l’aiuto di soffi gentili si creano disegni astratti sulla superficie dell’acqua che poi vengono impressi istantaneamente sulla carta. Una tecnica particolare, che si distingue per i suoi tipici cerchi concentrici, creando delle stampe uniche molto suggestive. Il laboratorio è aperto ad adulti e bambini, per info e iscrizioni info@sokio.it oppure 333 9382711 - www.sokio.it

Partono anche le minicrociere “Ankon da mare a mare”, organizzate a cura di Nero Servizi: due partenze dal porto di Ancona, alle 9.30 e alle 15.00, per dirigersi fino alla spiaggia delle Due Sorelle, con sosta a Mezzavalle e, su prenotazione, pranzo a base di pesce a bordo a cura di Tipicità in blu. Per info & prenotazioni: Nero Servizi - 335 6109374 - info@neroservizi.com - www.neroservizi.com Mangiare e bere ad Adriatico Mediterraneo Festival Il festival 2016 è anche un festival di sapori e profumi dell’Adriatico. All’Arco di Traiano saranno attive due postazioni food per tutte le serate di musica a partire dalle 19: una a cura di Caffè del Teatro, con specialità marchigiane e pugliesi, una a cura del Festival delle zuppe di pesce di Fano, con protagonista il tradizionale brodetto. Domenica 28 si tiene poi la cena coi pescatori, iniziativa speciale a cura della Cooperativa dei Pescatori e Motopescherecci: nella caratteristica cornice dei locali della Cooperativa dei pescatori del porto di Ancona una cena a base di pesce dell’Adriatico cucinato secondo la migliore tradizione marinara, il tutto seguito da un piacevole accompagnamento musicale.

Tutte le info sono su www.adriaticomediterraneo.eu



Giulio regeni

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-08-2016 alle 12:27 sul giornale del 29 agosto 2016 - 1127 letture