contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Scia di furti al Piano: nel mirino un supermercato

2' di lettura
1613

Il supermercato finisce nel mirino dei ladri la direzione per arginare il fenomeno dei furti si affida a dei vigilantes privati.

Il fatto accade ad Ancona per la precisione dalle parti del Piano dove nello scorso mese di Luglio una nota catena alimentare ha deciso di aprire un punto vendita. Giusto il tempo di ricevere i primi clienti che tra gli scaffali del supermercato hanno iniziato a girare un gruppo di persone provenienti dall'Europa dell'Est. Ogni sera poco prima della chiusura il solito copione: a sparire sotto giacche e gonne dotate di una serie di tasche interne tranci di prosciutto, pezzi di formaggio, bottiglie di vino, liquori e confezioni di carne.

Un modo di fare che era stato notato dal personale interno composto per lo più da ragazze molte delle quali alla prima esperienza. Vista la facilità con cui venivano messi a segno questi colpi il gruppetto è tornato ad agire all'interno del supermercato puntando ben tre televisori da 40 pollici esposti nei pressi del settore dei vini a pochi metri dall'uscita di sicurezza. Un particolare questo che non è sfuggito ai tre che con un gesto felino sono riusciti ad afferrare i televisori per poi scappare lungo la strada principale dove li attendeva un mezzo.

Ad accorgersi di quello che stava accadendo il personale interno che ad un certo punto è stato richiamato dal suono proveniente dalla porta di sicurezza dotata di un allarme collegato al maniglione antipanico che permette l'apertura dall'interno. Dipendenti del supermercato che una volta giunti all'esterno hanno fatto appena in tempo a scorgere i tre soggetti in fuga con i televisori sotto braccio. Dopo quanto accaduto la direzione generale che si trova in Veneto ha deciso di inviare ad Ancona dei vigilantes privati che ora si aggirano tra gli scaffali del supermercato proprio per mettere un freno a questa scia di furti.



Questo è un articolo pubblicato il 24-09-2016 alle 14:29 sul giornale del 26 settembre 2016 - 1613 letture