contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Taglio del nastro alle scuole Socciarelli

5' di lettura
1054

Una apertura che ha il sapore di una festa. Taglio del nastro alle scuole Socciarelli in via della Montagnola.

Come noto alla cittadinanza, la nuova “Socciarelli” è stata progettata come un ampio spazio contiguo all'Istituto “Collodi,” totalmente indipendente da esso pur fruendo di servizi comuni (come segreteria e palestra) e con caratteristiche di assoluta unicità quanto a materiali utilizzati, impianti e sicurezza. Il progetto- realizzato in tempi brevissimi dall'impresa Subissati di Ostra Vetere, leader in questo tipo di costruzione- prevedeva un ampliamento di circa 1.800 mc rispetto all'edificio attiguo, distribuiti su tre piani, ciascuno di circa 210 mq: il seminterrato destinato al refettorio (di cui fruiscono anche gli alunni delle Collodi) e i due piani superiori alle attività scolastiche. La struttura realizzata è interamente in legno lamellare strutturale, materiale ideale per un istituto atto ad ospitare una scuola, tranne le fondazioni, eseguite con 24 pali trivellati in cemento armato collegati tra loro tramite apposite travi, anch'esse in calcestruzzo armato. La copertura è stata realizzata con pannelli in legno lamellare di spessore 14 cm, con sovrastante pacchetto coibentato.

L'intera struttura è antisismica, progettata e realizzata in classe d'uso IV, con vita nominale >100 anni e massimo periodo di riferimento per l'azione sismica (2,0). Ciò significa che è una struttura avente il massimo delle prestazioni antisismiche che la normativa attuale contempla Parimenti, si presenta al massimo livello dal punto di vista del risparmio energetico, in quanto è un edificio in classe energetica A4 (ad energia quasi zero), con un consumo annuo di soli 26,83 kWh/mq-anno. Il riscaldamento ed il raffrescamento è stato realizzato con un impianto a pompa di calore di tipo elettrico reversibile aria-acqua e pannelli radianti a pavimento, a bassissima inerzia termica. Il comfort termo- igrometrico e la qualità dell'ambiente indoor, è regolato e garantito da un efficace impianto di ventilazione meccanica controllata (VMC), con recuperatore di calore munito di scambiatore in contro corrente con efficienza di recupero termico del 90%. Questo significa che, nella peggiore delle condizioni, in pieno inverno, ad esempio con 0°C esterni e i 20°C interni, il recuperatore di calore, senza apporto di energia esterna, riesce a portare la temperatura dell'aria immessa a 18°C. Il consumo di energia elettrica del sistema è dovuto solo ai ventilatori di mandata e di ripresa d'aria. La nuova scuola “ Socciarelli” è munita di un proprio impianto solare fotovoltaico avente potenza di 15kWp, in grado di garantire i 2/3 del fabbisogno totale di energia primaria annuale. L' illuminamento di tutti gli ambienti è stato progettato e realizzato, anch'esso, con la massima attenzione rivolta al risparmio energetico. Infatti, l'impianto elettrico di illuminazione è interamente composto da nuovi corpi illuminanti a LED. L'impianto di rete internet e per lavagne tipo LIM, è garantito da in apposito apparato a cablaggio strutturato.

Una scuola non solo bella – dichiara l'assessore ai Lavori Pubblici, Maurizio Urbinati- ma anche sicura: è difatti classificata quarta per edificio in zona sismica, vale a dire la categoria massima, quando la classifica richiesta per le scuole è la terza . La scelta del legno si è rivelata vincente, non solo per la qualità generale per renderla ad altissima efficienza energetica e con eccezionali caratteristiche acustiche, ma anche per averci consentito in poco più di tre mesi dall'avvio dei lavori di potere consegnare alla scuola questi bellissimi locali, riducendo così al minimo i disagi per il prossimo anno scolastico. Questo intervento si colloca nel solco di quelli già attuati negli anni precedenti che hanno consentito l'adeguamento sismico delle scuole Volta Savio e Leopardi, classificando gli interventi nelle scuole come quelli di maggior rilievo economico della nostra Amministrazione, analogamente alle strade”.

La nuova Socciarelli ospiterà 133 alunni, dalla prima alla quinta classe elementare (usando la vecchia terminologia) per un totale di 6 sezioni. L'attigua Collodi annovera invece 254 bambini della stessa età e una sezione Infanzia con 65 piccoli, per una popolazione scolastica complessiva pari a 452 unità, una vera e propria cittadella scolastica, cui graviteranno i bambini con i loro genitori, gli insegnanti e il personale scolastico. Dirigente è la prof. Lidia Mangani.

Questa scuola – sottolinea l'assessore alle Politiche Educative, Tiziana Borini- è il risultato di un percorso avviato subito dopo l'insediamento di questa Amministrazione che ha portato a una scelta condivisa da parte di tutti gli interessati, genitori, insegnanti e ente locale. Insieme agli assessori alla Partecipazione Democratica, Foresi e ai Lavori Pubblici, Urbinati, abbiamo partecipato a diverse riunioni con i genitori, gli insegnanti, il consiglio di istituto e la dirigente scolastica Lidia Mangani. Abbiamo vagliato i pro e i contro di varie soluzioni e raggiunto un accordo su quella che è sembrata la migliore scelta possibile, attuando un metodo di lavoro che ci siamo proposti di adottare ogni volta che si tratti di prendere una decisione che riguardi i nostri bambini e ragazzi e le loro famiglie. Perciò, è una soddisfazione, oggi, con questa scuola, la consapevolezza di avere dato una risposta tanto attesa a chi nella scuola ogni giorno vive e lavora”.

I costi di realizzazione della nuova scuola sono pari a 813.817,00 euro, con un risparmio di 140.000.00 euro rispetto all'ipotesi iniziale grazie all' offerta presentata dalla Subissati, che si aggiudicata l'opera.


ARGOMENTI

di Lorenzo Rossi
    redazione@vivereancona.it


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-10-2016 alle 00:45 sul giornale del 17 ottobre 2016 - 1054 letture