Forse tentavano furti negli stabili di via Marconi. Nei guai tre donne

furto in abitazione 1' di lettura Ancona 28/12/2016 - Forse stavano tentando furti negli stabili di via Marconi sbirciando tra i portoni e gli infissi. Nei guai tre donne sorprese dalle Volanti di Polizia.

Martedì pomeriggio, verso le ore 16, durante il controllo del territorio una pattuglia della Squadra Volante notava tre donne di etnia rom che si aggiravano in questa via Marconi, soffermandosi davanti ad alcuni portoni degli stabili che si affacciano lungo la via, e appoggiandosi agli infissi come se volessero verificare se fossero stati lasciati aperti. Atteggiamento sospetto che non passava inosservato agli occhi esperti degli agenti che dopo aver svoltato per le vie limitrofe, ritornavano lungo la via e sorprendevano ancora le tre donne mentre continuavano la loro “perlustrazione”.

Immediatamente venivano bloccate ed identificate: tutte originarie della Romania, classe 1986, 1998 e 1996, residenti in provincia, tutte pregiudicate per reati contro il patrimonio, in particolare furti in abitazione. Da un immediato controllo, inoltre, a carico della ventenne risultava un decreto di allontanamento dal territorio nazionale per motivi di sicurezza emesso dal Questore di Pesaro. Accompagnata presso gli Uffici della Questura e sottoposta ai rilievi fotodattiloscopici veniva denunciata alla competente Autorità Giudiziaria e accompagnata presso l’Ufficio Immigrazione.

Mercoledì mattina la cittadina rumena è stata accompagnata alla frontiera dando così attuazione al decreto di allontanamento. Per le sue “compagne”, invece, il Questore Oreste Capocasa emetteva due fogli di via obbligatori da Ancona.






Questo è un articolo pubblicato il 28-12-2016 alle 18:37 sul giornale del 29 dicembre 2016 - 1242 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aE4j