contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Sviene per l'alcol davanti al locale, ha solo 13 anni

2' di lettura
1015

Rischia di trasformasi in tragedia il sabato sera di una ragazza di soli 13 anni, trovata svenuta per il troppo alcol ingerito, nella area antistante uno dei locali del “triangolone” di Marina Dorica. La ragazza è stata soccorsa dalla Croce Gialla di Ancona e portata al Salesi e i Carabinieri aprono un inchiesta per capire come si sia procurata l'alcool.

É l'1 e 30 di notte quando i lampeggianti blu della ambulanza della Croce Gialla illuminano le strutture del porto turistico di Ancona. Nell'aria la musica ritmata di un noto locale, al quale stanno ancora giungendo in giovani e giovanissimi, per ballare la notte del Sabato sera fino alle prime luci dell'alba. Per molti di loro sono le prime esperienze, le prime uscite notturne, le prime occasioni per confrontarsi col mondo maturo, fatto anche di alcol e pericolo. Un mondo al quale probabilmente non era pronta la 13enne, trovata svenuta sui divani esterni di un locale del porto turistico.

Subito sono stati allarmati i soccorsi per prendersi cura di quella ragazza che non rispondeva a nessuno stimolo, svenuta in quell'etilico e sinistro torpore. Arrivano sul posto i militi della Croce Gialla, che fanno riavere la ragazza e ne stabilizzano le condizioni. Mentre l'ambulanza porta la ragazza al ospedale Salesi, per i dovuti controlli e per terminare la terapia che l'avvelenamento da alcol richiede, sul posto i Carabinieri hanno già aperto l'inchiesta che appurerà come e dove la giovanissima abbia ottenuto l'alcol.

Un tema quello della somministrazione di alcol ai minorenni e ancor più ai minori di 16 anni, sul quale c'è la massima intransigenza, come hanno già dimostrato le sospensioni di licenza operate nell'estate a dei locali di Senigallia. Un fenomeno che ha fatto alzare la guardia ai locali, ma aggirato spesso dai minorenni tramite amici di 18 anni che prendono la bevuta al bar o peggio tramite le pericolose buste della spesa, tintinnanti di bottiglie di super alcolici, che vengono scolate in pochi bicchieri direttamente nel parcheggio del locale, per poi entrare già ubriachi, sempre che non si svenga prima. A svelare le modalità sarà sicuramente la testimonianza della 13enne, alla quale sono state lasciate alcune ore per ristabilirsi prima di rilasciare la propria testimonianza dell'accaduto.



Questo è un articolo pubblicato il 01-10-2017 alle 12:44 sul giornale del 02 ottobre 2017 - 1015 letture