contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Mancinelli a Tombolini: “Il boulevard degli Archi in progetto da un anno. Accuse totalmente infondate e tendenziose”

2' di lettura
3136

Valeria Mancinelli

Il progetto di riqualificazione della zona via 29 settembre e' oggetto di attenzioni da parte del Comune da circa un anno. Lo studio Brunetti-Filipponi scelto oltre un mese fa perché già secondo in un'altra graduatoria. In riferimento a quanto affermato dal candidato Stefano Tombolini riguardo al progetto “Boulevard” Valeria Mancinelli risponde: Cavalcare temi dal tono inchiestista è lecito, se fatto su basi fondate. Ma quando le fondamenta di una polemica nascono dalla mistificazione è un atto in completa malafede. E su questa scorrettezza non intendo tacere ai cittadini. Il candidato sindaco Stefano Tombolini agita una polemica dallo spessore di un grumo di polvere, quando rivendica la paternità del progetto di riqualificazione della via da lui stesso definita “Boulevard di via 29 Settembre”. Ma ancor più grave è l'atto di gettare ombre e sospetti sull'incarico che l'amministrazione ha affidato allo studio Brunetti-Filipponi per il progetto di riqualifica dell'area. Innanzitutto l'attenzione che abbiamo posto sulla riqualifica del quartiere Archi è nota a tutta la cittadinanza: fa parte dei progetti periferie per i quali abbiamo vinto risorse da bandi nazionali per circa 14 milioni di euro. E nella rimodulazione dei fondi, chiesta e ottenuta dal Ministero, abbiamo previsto la riqualificazione di via 29 settembre. Ma veniamo all'assegnazione dell'incarico su cui Tombolini agita polemiche, non solo senza alcun valore, ma addirittura false e tendenziose. Appena ottenuto l'ok dal Ministro ci siamo attivati per avviare l'assegnazione diretta sotto soglia dell'incarico, oltre un mese fa. La scelta è caduta sullo studio Brunetti-Filipponi, per altro già arrivati secondi in un'altra graduatoria riguardante il progetto di riqualificazione dell'area Piazza Crocefisso. Trattasi, dunque, di uno studio di ingegneri di cui l'amministrazione ha già potuto valutarne la professionalità. E grazie all'affidamento diretto, fatto a norma di legge, si è potuto dare operatività al percorso senza ulteriori attese. Quindi nell'interesse del quartiere. La cosa che piu' stupisce e' che il candidato Stefano tombolini non abbia espresso medesima indignazione quando l'amministrazione comunale di Ancona ha assegnato, con identico incarico diretto sotto soglia, il progetto di riqualificazione della passeggiata degli archi, in via Marconi, allo studio di cui e' titolare suo fratello l'ing. Sante Tombolini. A volte, calibrare meglio il tiro, soprattutto in campagna elettorale, per non incorrere in errori grossolani, non sarebbe male.



Valeria Mancinelli

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2018 alle 22:21 sul giornale del 02 maggio 2018 - 3136 letture