contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA >

Calcio: L’Anconitana batte in extremis il Santa Veneranda e vola alla finale contro la Civitanovese

1' di lettura
1846

L’Anconitana batte in extremis il Santa Veneranda e vola alla finale per il titolo regionale di Prima Categoria: tra mister Marco Lelli e il “doblete” c’è la Civitanovese, ospite giovedì sera al Del Conero (ore 20,30) per una sfida tra nobili decadute che condividono un cammino di “resurrezione” dopo i rispettivi tonfi.

ANCONA - L’Anconitana batte in extremis il Santa Veneranda e vola alla finale per il titolo regionale di Prima Categoria: tra mister Marco Lelli e il “doblete” c’è la Civitanovese, ospite giovedì sera al Del Conero (ore 20,30) per una sfida tra nobili decadute che condividono un cammino di “resurrezione” dopo i rispettivi tonfi. E’ stata partita vera contro i pesaresi del Santa Veneranda che erano privi dei due attaccanti più prolifici (Zonghetti-Imperatori, 24 gol in due) ma hanno dato filo da torcere ai dorici. Match intenso e vibrante, con due paratone dei portieri: quella di Lori su Pagnini, appena prima dell’intervallo, e quella di Ripani su Mastronunzio a inizio ripresa. Diverse le occasioni, ma le più pericolose le ha costruite l’Anconitana che nella ripresa ha centrato il palo con Della Spoletina, di testa, su un corner di Marengo. Quando i calci di rigore sembravano inevitabili, è salito in cattedra Apezteguia: il cubano, lanciato da un super Massei, ha sfoderato in contropiede un gran diagonale destro che ha fatto secco Ripani. Poi nel finale si è procurato il rigore della sicurezza (atterrato da Tebaldi) che Mandorino, entrato apposta per batterlo, ha trasformato in modo impeccabile. Due a zero e finale assicurata contro la Civitanovese: al Del Conero, giovedì sera, si preannuncia una sfida ad alta intensità.



Questo è un articolo pubblicato il 27-05-2018 alle 10:20 sul giornale del 28 maggio 2018 - 1846 letture