I gialli di Gaia Conventi. Vita, morte e tentacoli della città estense: la scrittrice ospite del Museo del giocattolo

Ancona 20/07/2018 - Sono 3, sono ambientati a Ferrara e hanno per protagonisti il fotografo della scientifica Luchino Girondi e il suo pastore belga Poirot.

Misfatto in crosta con cane fetente, Giallo di zucca, nuovo di zecca e Pasticcio padano hanno in comune, oltre allo stile brillante e comico della loro autrice, le descrizioni di una città ricca d’arte e di storia che si è sviluppata a ridosso del delta del Po, oggi inquinata dalle industrie chimiche e petrolchimiche. I suoi abitanti sono persone all’apparenza normali nelle cui menti si annidano pensieri pericolosi che Conventi è riuscita a immortalare nei suoi romanzi come fossero fotografie.

La scrittrice gorese sarà ospite del Museo del giocattolo di Ancona per presentare il Tris estense durante la serata di lunedì 23 luglio presso il teatrino del Guasco; sul palco con lei Rita Angelelli, direttrice editoriale de Le Mezzelane e Roberto Ricci.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-07-2018 alle 11:46 sul giornale del 21 luglio 2018 - 389 letture

In questo articolo si parla di cultura