contatore accessi free

Ebrezza molesta e atti osceni, multa salata agli Archi

Polizia di notte 1' di lettura Ancona 02/09/2018 - Un sabato sera di bevute e bagordi per un 51enne, che infastidiva gli avventori di un bar in via Marconi. Ma la multa è salata: 3500 euro

Alle 22 e 30, dopo numerose ore passata a bere, inevitabilmente l’etilista avvertiva la necessità di andare in bagno. Una eventualità che l’ubriaco decideva evitare, utilizzando una bottiglia vuota, tra lo stupore dei passanti tra i quali urinava in mezzo alla strada.

Un comportamento inappropriato che veniva segnalato alla volante di Polizia, giunta sul posto nel frattempo. Gli Agenti si rivolgevano direttamente al Gambiano, ancora impegnato nel pubblico espletamento delle proprie funzioni corporali. Ancora decisamente stordito dai fumi dell’alcol l’uomo veniva trasportato in Questura e qui sanzionato per ubriacatura molesta e atti contrari alla pubblica decenza per un totale di circa 3500. Un conto salato per un sabato di bevute irresponsabili.

Ma il Gambiano non era l’unico a essersi lasciato troppo andare in questa prima giornata di settembre. A dover dare spiegazioni agli Agenti per il loro comportamento sconsiderato, nell’obnubilazione dell’alcol anche 4 uomini, tra i 28 e i 37 anni. I 4, colti dagli uomini della Volante di Polizia in stato di ubriachezza molesta venivano accompagnati in Questura. Tutti venivano sottoposti a sanzioni amministrative relative allo stato di ebbrezza, mentre per due del gruppo, provenienti da provincie limitrofe, scattavano immediatamente i provvedimenti di allontanamento dal Comune di Ancona con Fogli di Via Obbligatorio in quanto ritenuti pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-09-2018 alle 16:00 sul giornale del 03 settembre 2018 - 1194 letture

In questo articolo si parla di cronaca, volante, volanti, polizia di notte, Filippo Alfieri, pantera

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aXZO





logoEV
logoEV