contatore accessi free

“Gli Amici della Musica” porta con il violoncellista Mario Brunello nei luoghi del terremoto

3' di lettura Ancona 11/09/2018 - “I suoni dei borghi. Mario Brunello nelle Marche” è un progetto di residenza diffusa pensato dalla Società Amici della Musica “Guido Michelli” di Ancona per tre centri di particolare bellezza, colpiti dal sisma del 2016, San Ginesio, Matelica, Treia

Si è scelta la collaborazione con il maestro Mario Brunello sia per il prestigio dell'artista – uno dei massimi violoncellisti a livello internazionale, Primo Premio al Concorso Čaikovskij di Mosca, - sia per l'impegno che ha sempre dimostrato per tematiche ambientali e sociali (Brunello è l'ideatore della fortunata rassegna “I suoni delle Dolomiti”, che da più di 20 anni porta persone in alta quota ad ascoltare la musica colta). L'artista, infatti, oltre ad esibirsi con le maggiori istituzioni musicali del mondo, riserva ampio spazio a progetti che coinvolgono forme d'arte e saperi diversi (teatro, letteratura, filosofia, scienza), integrandoli con il repertorio tradizionale.

Interagisce con artisti dalla variegata estrazione culturale, quali Uri Caine, Paolo Fresu, Marco Paolini, Stefano Benni, Moni Ovadia e Vinicio Capossela. E' questo il caso del concerto di San Ginesio, in cui verrà presentato il nuovo progetto artistico che vede Brunello accanto a due artisti come Gevorg Dabaghyan e Francesca Breschi. La Breschi è una artista poliedrica, cantante, attrice, compositrice e didatta, da sempre legata al teatro e a mondi paralleli come la video-arte, le arti plastiche, la poesia, la canzone d’autore, componente dal 1990 del Quartetto Vocale di Giovanna Marini. Collabora con notissimi artisti, tra i quali Nicola Piovani, Elio De Capitani, Francesco De Gregori, Serena Nono, Giancarlo Cobelli, Roberto Roversi, David Riondino, Emilio Isgrò, Marco Paolini, e appunto Mario Brunello. Dabaghyan è uno dei massimi specialisti viventi del duduk, antichissimo strumento, proclamato come il capolavoro rappresentativo della tradizione musicale armena all’interno del “Programma dei Capolavori del Patrimonio Orale e Immateriale dell’Umanità” dell’Unesco. E' fondatore di varie formazioni tra cui l’Insieme Shoghaken, votato alla salvaguardia del ricchissimo patrimonio folkloristico armeno, e collabora con musicisti di fama mondiale di diverse estrazioni, tra i quali il grandissimo violoncellista Yo-Yo Ma che lo ha coinvolto nel suo progetto Silk Road (la Via della Seta). Brunello, dunque, cerca di avvicinare il pubblico a un'idea poliedrica del far musica, attraverso canali di comunicazione innocativi.

I suoi spettacoli interattivi nascono in gran parte nello spazio Antiruggine (Castelfranco Veneto), un’ex‐officina ristrutturata, luogo ideale per la sperimentazione e la contaminazione culturale. Con la residenza di Mario Brunello si è pensato di creare un ideale percorso del territorio colpito dal sisma attraverso tre magnifici luoghi, così da congiungere l’arte di far musica al meraviglioso paesaggio lì presente, in modo da esaltare e portare all'attenzione del pubblico l'unicità della nostra regione. Mario Brunello presenterà un nuovo progetto artistico e due diversi recital.

Il primo incontro con il grande artista sarà a San Ginesio, il 16 settembre alle ore 17,30, al Complesso Monumentale dei SS Tommaso e Barnaba, dove appunto presenterà il suo nuovo progetto “Danze, lacrime e lamentazioni”, con Gevorg Dabaghyan, duduk, Francesca Breschi voce, con musiche da Monteverdi a Sollima passando dai compositori armeni Vache Sharafayn – il più importante compositore armeno vivente-, Padre Komitas e Makar Yekmalian – concerto in collaborazione con Antiruggine e con il patrocinio del Centro Studi e Documentazione della Cultura Armena di Venezia.

Il secondo appuntamento con un concerto del solo Brunello, a Matelica, al Teatro Piermarini, alle ore 21, con musiche di J.S. Bach e G. Sollima, e il ciclo si chiuderà a Treia, il 12 ottobre alle ore 21 nella chiesa di san Filippo, con Mario Brunello e Ivano Battiston, fisarmonica, con musiche da Bach a Piazzolla. Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito.

Per informazioni:

Amici della Musica: 0712070119

info@amicimusica.an.it

www.marcheinvita.it

Facebook: I suoni dei borghi – Mario Brunello nelle Marche








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-09-2018 alle 20:43 sul giornale del 12 settembre 2018 - 652 letture

In questo articolo si parla di musica, spettacoli, Associazione Amici della Musica Guido Michelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aYhQ





logoEV
logoEV