contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Falconara: Il Consigliere Calcina sul bypass ferroviario: "Convocare un Consiglio comunale straordinario con Mini Infrastrutture"

2' di lettura
827

Lorisa Calcina

Il Consigliere comunale Calcina sul bypass ferroviario: Il Sindaco Signorini deve far convocare al più presto un Consiglio comunale straordinario chiedendo la partecipazione del Ministero delle Infrastrutture, della Regione Marche, dei Parlamentari e Senatori marchigiani, di RFI/ITALFERR. Non c’è più tempo per preparare mozioni, votarle e attendere che arrivino sul tavolo del Ministero. LEGA e M5Stelle portino a Falconara il Governo. Il 12 settembre scorso l’Assessore Rossi ha risposto ad una nostra interrogazione consiliare riferendo che RFI e ITALFERR hanno comunicato che “Il progetto esecutivo dell’opera è in fase di validazione”.

Se l’incontro svoltosi tra il Sindaco di Falconara M. e la LEGA il martedì 2 ottobre significa un interessamento del Governo centrale e del Ministero delle Infrastrutture allo sciagurato progetto del bypass ferroviario, riteniamo che aspettare i tempi di elaborazione e approvazione di una mozione del Consiglio comunale, il suo invio e il recepimento da parte ministeriale non sia sicuramente l’azione più tempestiva per provare a contrastare l’imminente avvio dei lavori.

Infatti nella risposta alla nostra interrogazione consiliare del 12 settembre scorso, l’Amministrazione comunale ci ha informato che “Da quanto comunicato dai rappresentanti di RFI e di ITALFERR nella riunione tenutasi in data 2 agosto 2018 presso la sede comunale di p.zza Carducci il progetto esecutivo dell’opera in questione è in fase di validazione ed una volta validato verrà trasmesso all’Ente negli elaborati essenziali e si procederà con la consegna dei lavori“.

Dunque i tempi per agire efficacemente sono strettissimi.

Pertanto riteniamo che - se realmente si è determinati a bloccare il progetto del bypass ferroviario - è INDISPENSABILE che il Sindaco di Falconara M. chieda l’urgente convocazione del Consiglio comunale al Presidente Brandoni (art. 2 commi 2 - 3 e 4 del Regolamento del Consiglio) invitando il Ministero delle Infrastrutture, i Parlamentari e Senatori marchigiani, la Regione Marche, RFI e ITALFERR.

Riteniamo che entro venerdì 12 o, al massimo sabato mattina 13 ottobre, deve essere convocato il Consiglio comunale e deve essere chiaro che cosa si può o non si può fare per dare modo al Ministero delle Infrastrutture di poter intervenire tempestivamente.

La convocazione del Consiglio comunale straordinario sarebbe una Atto speculare a quello del 2008 dell’Amministrazione Brandoni, quando il 25 luglio fu convocato e partecipato dall’AD delle Ferrovie dello Stato Ing. Mauro Moretti, dal Sen. Mario Baldassarri (Presidente della VI^ Commissione permanente del Senato Finanza e Tesoro), dalla Regione e dai Consiglieri. In quell’occasione l’oggetto era la giustificazione del bypass il cui progetto definitivo fu approvato ad aprile 2009 con l’OK del Sindaco Brandoni in Conferenza dei Servizi al Ministero delle Infrastrutture.

Oggi, lo scopo sarebbe quello di capire se quel progetto può essere ancora bloccato e come fare a bloccarlo.



Lorisa Calcina

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-10-2018 alle 19:33 sul giornale del 05 ottobre 2018 - 827 letture