contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il popolo della famiglia in udienza dal Papa. Nominati anche i dirigenti del coordinamento nazionale Marche

2' di lettura
1577

Il Santo Padre saluta pubblicamente la delegazione presente sul sagrato Il Popolo della Famiglia delle Marche ha partecipato oggi,(mercoledì 17 ottobre per chi legge) insieme alle delegazioni di tutta Italia all’udienza in San Pietro tenuta da Papa Francesco, che ha proseguito la catechesi sul comandamento “non uccidere”.

Mercoledì scorso il Papa ha avuto parole durissime contro l’aborto. La catechesi è proseguita con la denuncia della cultura dello scarto mettendo in guardia anche dai pericoli mortiferi nascosti nell’insulto. Al termine dell’udienza Papa Francesco ha pubblicamente salutato la delegazione del Popolo della Famiglia presente sul sagrato incontrando poi personalmente il presidente nazionale Mario Adinolfi per un breve colloquio prima di lasciare la piazza. < Non abbiamo bussato noi, non abbiamo chiesto perchè non ci sentivamo di poter chiedere. Siamo stati cercati.> così ha dichiarato Mario Adinolfi, Presidente del Popolo della Famiglia all'assembea nazionale che si è tenuta dopo l'udienza dal Papa. < Voi oggi avete avuto il Santo Padre della Chiesa Cattolica, che ha avuto il coraggio di salutare una delegazione di partito presente sul sagrato di San Pietro – ha continuato Adinolfi rivolgendosi all'assemblea- non accadeva da sessanta anni, è avvenuto un fatto storico di cui siete testimoni e protagonisti>

Durante l'assemblea sono stati nominati i dirigenti del coordinamento nazionale, formato dai rappresentanti di ogni regione d'Italia. Per le Marche: Alessandro Lippo Renato Giovanelli Fabio Sebastianelli Cristiana Di Stefano Gabriele Cinti Domenico Gallo Paolo Carletti Clara Ferranti Enrico Panfili Donatella Ruzzi Andrea Quaglietti Luigino Belluccini <I dirigenti del coordinamento nazionale lavorino sul territorio con l'unico obbiettivo di spiegare chi siamo e aumentare la dimensione di consenso per un partito che è nato non per cambiare l'Italia ma per salvarla!> ha affermato Adinolfi.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2018 alle 00:47 sul giornale del 18 ottobre 2018 - 1577 letture