contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Falconara: CiC/FBC: "Recuperare il ritardo di 10 mesi sugli assegni per la cura degli anziani"

2' di lettura
620

Durante la Commissione consiliare Servizi Sociali CiC/FBC/SAF hanno chiesto l’impegno dell’Amministrazione comunale per recuperare ed erogare i 10 mesi non distribuiti a causa dei gravi ritardi del precedente assessorato.

Vigileremo affinché i 10 mesi mancanti degli ASSEGNI DI CURA PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI (200€ al mese) siano recuperati e distribuiti ai destinatari.

Il caso è il seguente: a dicembre 2017 la Regione Marche ha stanziato i fondi a beneficio degli Ambiti Territoriali Sociali per la copertura annuale completa degli assegni destinati ai soggetti in possesso degli idonei requisiti (reddito ISEE).

L’Ambito Territoriale Sociale n° 12 (ATS12), di cui il Comune di Falconara Marittima era ed è capofila, ha emesso il bando per sovvenzionare gli utenti solo a ottobre 2018, così che gli assegni saranno erogati non prima di gennaio 2019.

Questo ritardo ha provocato la conseguenza che i soggetti bisognosi di questi sussidi sono rimasti scoperti per ben 10 mesi del 2018 e recuperare quegli assegni non erogati necessiterà dell’impegno immediato del neo Assessore ai Servizi Sociali di Falconara e della Regione Marche.

Costatato che, per esempio, il Comune di Ancona è riuscito a programmare ed emanare il bando nei tempi utili per l’erogazione degli assegni all’inizio del 2018, non possiamo che dedurre che i ritardi a danno degli utenti falconaresi sia imputabile alla trascurata programmazione e gestione dell’ex Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Falconara della Giunta Brandoni.

Le liste CIC/FBC SiAMO Falconara monitoreranno la situazione affinché simili ritardi non si verifichino più, affinché vengano recuperati e distribuiti i 10 mesi di assegni mancanti e affinché l’Amministrazione comunale di Falconara si adoperi, per le proprie competenze, al fine di garantire un’erogazione annuale e continuativa dei sussidi in questione.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-10-2018 alle 19:48 sul giornale del 31 ottobre 2018 - 620 letture