contatore accessi free

"AISTHESIS Scoprire l’arte con tutti i sensi" Online nuovo numero della Rivista del Museo Omero

2' di lettura Ancona 13/11/2018 - Interventi di Loretta Secchi, Elisabetta Borgia e Fabrizio Vescovo. Accessibilità e fruibilità nel terzo millennio: a che punto siamo?

E’ online il numero 6, ottobre 2018, della Rivista vocale, a carattere scientifico, del Museo Tattile Statale Omero AISTHESIS. SCOPRIRE L’ARTE CON TUTTI I SENSI http://www.museoomero.it/main?pp=rivista_aisthesis

Un’uscita che ha già suscitato interesse e aperto un vivace dialogo tra i lettori, sia per gli ambiti trattati, che per la notorietà degli articolisti. Loretta Secchi, curatrice del Museo tattile di Pittura antica e moderna Anteros-Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza, Elisabetta Borgia, della Direzione Generale Educazione e Ricerca del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Fabrizio Vescovo, architetto dell’accessibilità ai massimi livelli, in particolare per i siti verdi e in esterni (Villa d’Este a Tivoli), che è anche coordinatore scientifico del Gruppo di lavoro sulle “Linee guida psico-sensoriali e cognitive” del Ministero, per la disabilità visiva.La Secchi con il suo intervento titolato EDUCARE ALLA METAFORA, analizza in senso positivo come l’uso cognitivo della metafora radica ed estende il significato delle immagini nell’educazione estetica di persone non vedenti e normovedenti. Tra i molti riferimenti filosofici, anche Emmanuel Kant che i attribuisce al pensiero dell’uomo tale grandezza da superare il cosmo, e all’esperienza estetica la capacità di immaginare e ripensare la realtà, al punto di estenderne i confini. L’esperienza estetica si fonda sull’elaborazione intellettuale dei dati pervenuti attraverso il piacere edonistico.

Elisabetta Borgia, rimarca come nel terzo millennio ogni struttura museale, dovrebbe dotarsi di percorsi e progetti attenti alle esigenze sempre più ampie e diversificate, anche multiculturali e multietniche. “Giovani, migranti, persone con disabilità, fruitori tradizionali chiedono, oggi, rinnovate modalità di partecipazione culturale. Si deve dare risposta a tali istanze, modellando ‘spazi’ senza barriere, sensibili alle necessità di tutti. Fondamentale raccogliere le potenzialità di ognuno”.
L’architetto Vescovo, nell’intervista di Gabriella Papini, alla domanda: Vado dove voglio, oppure vado dove posso? Questo è ancora un problema e un dubbio per molti? Così risponde: “Purtroppo siamo ancora molto lontani da questo obiettivo, peraltro fondamentale ed irrinunciabile. L’unica maniera di migliorare la situazione attuale ed adeguarsi alle prescrizioni vigenti è quella di perseverare cercando di far comprendere a tutti che gli utenti con disabilità visive vanno aumentando, anche per l’allungamento della vita media, e pertanto è sempre più un problema sociale. “

Aisthesis. Scoprire l’arte con tutti i sensi: Direttore: Aldo Grassini-Direttrice Responsabile: Gabriella Papini. Redazione: Monica Bernacchia, Andrea Sòcrati, Massimiliano Trubbiani- Registrazione audio Studi Euphoné Pro Music -Ingegnere del suono: Flavio Vezzosi-Lettura testi: Edoardo Camponeschi






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-11-2018 alle 17:35 sul giornale del 14 novembre 2018 - 504 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a1lQ





logoEV
logoEV
logoEV