contatore accessi free

Un Consiglio comunale aperto su “Sicurezza sismica nelle scuole”, alla proposta di Forza Italia aderisce la Minoranza

3' di lettura Ancona 16/11/2018 - Giovedí i consiglieri comunali di minoranza hanno protocollato la richiesta di Consiglio comunale aperto su “Sicurezza sismica nelle scuole”, proposta da Forza Italia con il consigliere Berardinelli e firmata da tutte le componenti presenti in Consiglio.

Oggi i consiglieri comunali di minoranza hanno protocollato la richiesta di Consiglio comunale aperto su “Sicurezza sismica nelle scuole”, proposta da Forza Italia con il consigliere Berardinelli e firmata da tutte le componenti presenti in Consiglio, dalla Lega a Fratelli d’Italia dai 5 stelle alle Liste civiche sino ad Altra idea di città. Importante la presenza dei Dirigenti scolastici e dei rappresentanti del Comitato Scuole Sicure.

“I sottoscritti consiglieri comunali - si legge nella nota- CONSIDERATO l'articolo 38 comma due del regolamento del consiglio comunale il quale in merito alla convocazione del consiglio comunale, recita “la richiesta di convocazione può essere avanzata dal sindaco o da un quinto dei consiglieri comunali per la trattazione di specifici argomenti. In questo caso il presidente è tenuto a riunire il consiglio comunale in un termine non superiore a 20 giorni, inserendo all'ordine del giorno gli argomenti dagli stessi richiesti” e l'articolo 47 comma due il quale in merito ai consigli comunali aperti recita “tali adunanze hanno carattere straordinario ed alle stesse, con i consiglieri comunali, possono essere invitati parlamentari, rappresentanti della regione, della provincia, di altri comuni, di consigli territoriali di partecipazione, degli organismi di partecipazione popolare, delle associazioni sociali, politiche e sindacali interessate ai temi da discutere” VISTA la collocazione del Comune di Ancona in zona sismica 2, indicata nell'Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274/2003, aggiornata con la Delibera della Giunta Regionale delle Marche n. 1046 del 29.07.2003; CONSIDERATI i danni rilevati nel territorio comunale di Ancona durante gli eventi sismici del 2016 che hanno portato anche alla evacuazione di immobili residenziali; VISTA la classificazione degli immobili comunali definiti Strategici, tra cui ricadono gli Immobili scolastici; CONSIDERATE le condizioni di rischio di alcuni plessi scolastici che nel corso degli ultimi anni ha portato alla chiusura degli stessi o ad interventi di emergenza effettuati ad esempio dai Vigili del fuoco; VALUTATE le giuste preoccupazioni dei genitori degli alunni in merito ad una scarsa conoscenza in dettaglio delle condizioni dei vari immobili scolastici; CONSIDERATE le dichiarazioni da parte dell’amministrazione comunale di presunte Verifiche di vulnerabiltà sismica più volte ufficialmente confermate, ma in realtà mai effettuate; CHIEDONO al Presidente del Consiglio comunale, che SIA CONVOCATO nei tempi e nei modi previsti dal Regolamento del Consiglio comunale di Ancona, un Consiglio ad adunanza aperta, monotematico, sul tema della Sicurezza sismica negli immobili scolastici. Chiedono altresì che allo stesso vengano invitati i Dirigenti scolastici degli Istituti Comprensivi cittadini, i rappresentanti dei Comitati Scuole Sicure nazionali e cittadini, oltre ad altre personalità che verranno individuate. “






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2018 alle 07:19 sul giornale del 17 novembre 2018 - 397 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a1rn





logoEV
logoEV
logoEV