contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Falconara: in Regione un seminario sulla raffineria Api

2' di lettura
1188

Per conto dell'Associazione dei Consumatori ACU MARCHE ho partecipato ieri all'importante Seminario A.I.A. Raffineria API tenutosi in Regione e, tra l'altro, ho evidenziato i gravi ritardi - rispetto al termine biennale decorrente dalla data della notifica delle informazioni da parte della Raffineria (Maggio 2016) previsto dal D. Lgs 105/2015 (Seveso III) - della procedura di consultazione della popolazione preliminare alla emanazione del nuovo Piano di emergenza esterna (PEE) della Raffineria Api di Falconara M.ma, attualmente in fase di lavorazione da parte della Prefettura di Ancona.

Ho anche rappresentato alle Autorita' Ministeriali e locali presenti le serie preoccupazioni della nostra Associazione in merito alla scarsissima conoscenza della popolazione residente a Falconara (soprattutto nei Quartieri di Villanova, Fiumesino, Rocca Priora) sui rischi e sui comportamenti da adottare in caso di incidente rilevante (soprattutto incendio e/o esplosione) ricordanto gli incendi/esplosioni avvenuti recentemente in Raffinerie (1 Sett. 2018 Raffineria Germania; Aprile 2018 Raffineria USA,).

Dai recenti colloqui avuti personalmente con la Sindaca del Comune di Falconara, risulta che il Comune di Falconara - appena sara' definito da parte della Prefettura il nuovo PEE della Raffineria (tempi approssimativi previsti due o tre mesi) - provvedera' a mettere in atto ogni piu' opportuna iniziativa di informativa alla popolazione (adempimento di spettanza dei Sindaci disciplinato dal DPCM 16 febbraio 2007 Linee guida ai Sindaci per l'informazione alla popolazione sul rischio industriale.) sui rischi e sui comportamernti da adottare in caso di incidenti rilevanti API. Nel prossimo Consiglio del Comune di Falconara M.ma verra' discusso il Piano di Protezione Civile (ai sensi del D. Lgs 1/2018), sollecitato dalla nostra Associazione dei Consumatori. Tale Piano dovrebbe prevedere, oltre al rischio sismico, idrogeologico, ecc. anche il Rischio Industriale).

Fabio Amici



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2018 alle 09:40 sul giornale del 15 dicembre 2018 - 1188 letture