Atletica: Nuovo record regionale sulla piasta del Palaindoor

3' di lettura Ancona 06/01/2019 - La 16enne dell’Atletica Recanati al primato regionale under 20 con 7”61 nel meeting di apertura al Palaindoor

Parte con il piede giusto la stagione 2019 dell’atletica al Palaindoor di Ancona. Nel meeting inaugurale, sabato 5 gennaio, arriva subito un primato regionale dei 60 metri. Sulla distanza più breve al coperto, la giovanissima Melissa Mogliani Tartabini con 7”61 in batteria riesce a migliorare il suo record marchigiano under 18 e anche under 20. Un centesimo in meno rispetto al limite che aveva realizzato nello scorso inverno correndo in 7”62, prima di conquistare la medaglia d’argento ai campionati italiani allieve. La 16enne dell’Atletica Recanati, cresciuta sotto la guida del tecnico Alessandro Rovati, vive a Potenza Picena e studia al liceo scientifico di Civitanova. Adesso consolida il sesto posto nelle graduatorie italiane under 18 di sempre e si candida ancora per un ruolo di vertice in questa stagione. Nella finale la marchigiana chiude poi in 7”64 alle spalle di Giulia Riva, 26enne sprinter lombarda delle Fiamme Oro che scende a 7”57, mentre la quattrocentista azzurra Chiara Bazzoni (Esercito) è quarta in 7”71 preceduta dalla promessa Virginia Schieda (Atl. Pinerolo), 7”67 in finale e 7”64 nel turno eliminatorio. Sesta invece la 17enne Benedetta Boriani (Sef Stamura Ancona) in 7”90.
Al maschile si mette in evidenza il velocista sardo Luca Lai (Atl. Cento Torri Pavia) che nei 60 metri supera due volte il personal best e si porta a 6”69 dopo aver corso la batteria in 6”74. Un progresso totale di ben nove centesimi per il 26enne di Oristano, in confronto al 6”78 realizzato due anni fa nel meeting svizzero di Magglingen. Tra i migliori il 19enne Vittorio Massucci (Sport Atl. Fermo), terzo con 7”02.
Vittoria marchigiana nei 1000 metri grazie al successo dell’ascolano Stefano Massimi (Sef Stamura Ancona) in 2’32”22 davanti a Nicola Calcabrini (Atl. Recanati, 2’34”32). Nella gara sulla stessa distanza, ma dedicata alle donne, quarta la ventenne osimana Debora Baldinelli (Team Atl. Marche) firmando il personale di 2’57”72, con l’affermazione della bresciana Sophia Favalli (Us Quercia Trentingrana, 2’53”83). Sulla pedana del triplo, vinto da Valentina Morigi (Self Atl. Montanari & Gruzza Reggio Emilia) atterrata a 11.86, terzo posto della sangiorgese Silvia Del Moro (Team Atl. Marche) con 11.35.
Cinque gare nell’arco di tre ore e mezza: questo il programma del pentathlon allievi (60 ostacoli, lungo, peso, alto e 1000 metri) all’interno del Festival delle prove multiple. Per un solo punto si impone il romagnolo Yoro Menghi (Nuova Pol. Consolini, 3259) sul pugliese Davide Lorusso (Futurathletic Team Apulia, 3258) e si comportano bene i giovani delle Marche: terzo l’osimano Emanuele Ghergo (Team Atl. Marche) con un progresso a 3137 punti, quarto Sebastiano Compagnucci (Atl. Avis Macerata) arrivato allo score di 2900. Domani il secondo meeting dell’anno che prevede anche il pentathlon femminile e la conclusione dell’eptathlon maschile.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-01-2019 alle 17:17 sul giornale del 07 gennaio 2019 - 571 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a23j





logoEV