CUS Ancona: bene basket e volley, la squadra di pallamano perde di misura in quel di Chieti

CUS Ancona 5' di lettura Ancona 15/01/2019 - Inizio nel migliore dei modi il 2019 per il Cus Ancona pallacanestro femminile che in casa supera per 58 a 47 il Porto San Giorgio.

Una vittoria di fondamentale importanza per le ragazze del tecnico Angelo Crucitti che rafforzano la propria posizione in classifica nel campionato di serie C in modo particolare in ottica playoff. Una partita quella contro il Porto San Giorgio temuta alla vigilia dallo stesso tecnico anche per il fatto che si trattava del primo impegno ufficiale dopo la sosta natalizia: “Ricominciare dopo la pausa non è mai una cosa semplice per questo motivo avevo una certo timore nell'affrontare questa partita – commenta il tecnico -. I timori che avevo alla vigilia in parte si sono confermati nei primi due quarti di gioco quando le ragazze non sono riuscite ad esprimere tutto il potenziale. Non a caso il Porto San Giorgio ha chiuso il primo quarto in vantaggio poi nel secondo quarto siamo riusciti se pur parzialmente a rimettere le cose a posto ".

Gara quella con il Porto San Giorgio che di fatto si è decisa alla ripresa delle ostilità con il Cus che una volta trovati i giusti equilibri è riuscito a prendere il largo: "Nei primi due tempi forse dovevamo smaltire qualche torrone o panettone accumulato durante le feste. Una volta metabolizzate tutte queste calorie la squadra alla distanza è venuta fuori grazie anche ad alcune individualita che hanno messo in difficoltà il Porto San Giorgio". Come detto una vittoria di fondamentale importanza che proietta il Cus nelle zone alte della classifica. Nonostante ciò il tecnico Angelo Crucitti preferisce guardare avanti: "Ora ci godiamo questa vittoria che ha galvanizzato l'intero ambiente. Da lunedi inizieremo a pensare alla prossima gara di campionato che ci vedrà impegnati sul campo del Basket Girl".

Fine settimana positivo anche per il Volley maschile nel campionato di serie D regionale girone b ma i playoff almeno per questa stagione restano un sogno. Alla palestra di Via Ragnini i ragazzi guidati da Stefano Cecchetti superano per 3 a 1 il Terra dei Castelli Volley ( 25-16/ 25/20 21/25 25 a 15) ma la matematica putroppo a tre giornate dal termine della stagione non da scampo ai cussini che di fatto non potranno raggiungere la griglia playoff.

Nonostante cio il tecnico Stefano Cecchetti si dice soddisfatto per la prova offerta dalla squadra: "Ci tenevamo a far bene anche per il fatto che a seguirci sugli spalti c'erano diverse persone. I ragazzi in campo ancora una volta hanno risposto alla grande.Dopo aver vinto i primi due set ed essere andati sul 2 a 0 abbiamo subito il ritorno dei nostri avversari che forse speravano di poterci trascinare al tie-brak. Da parte nostra c' è stata la reazione che mi aspettavo, non abbiamo mollato di un centimetro fino a che non siamo riusciti a portare a casa questa vittoria. I playoff non sono più alla nostra portata, Osimo e Ankon Volley a questo punto della stagione sono irragiungibili. A noi non resta che accontentarci di una tranquilla salvezza". Formazione quella del tecnico Stefano Cecchetti che tornerà in campo sabato 19 gennaio per affrontare in trasferta la Paoloni Appignano.

Trasferta amara invece per il Cus Ancona pallamano maschile che di misura 17 a 16 perde sul campo della capolista Chieti. Che quella in terra abruzzese sarebbe stata una domenica da dimenticare lo si è capito fin dalla fase di riscaldamento quando Principi uno dei due portieri a disposizione del tecnico Andrea Guidotti è rimasto infortunato ad un ginocchio. Entità dell'infortunio probabile distorsione che verrà valutato nei prossimi giorni.

Tra i pali a difendere la porta del Cus è andato Vittorio Guidotti risultato poi uno dei migliori in campo. Gara all'insegna dell'equilibrio al punto tale che le due squadre sono andate al riposo sul risultato di 8 pari. Alla ripresa delle ostilità il copione non è cambiato con il Chieti che nei minuti finali ha trovato il guizzo vincente per portare a casa l'intera posta in palio. Una gara spigolosa poi come se non bastasse ci si è messa una direzione di gara a tratti troppo permissiva.

Una sconfitta quella di Chieti figlia dell'inesperienza come sottolinea lo stesso tecnico Andrea Guidotti: "Una cosa del genere era già accaduta a Teramo dove abbiamo perso di un gol. La nostra fatta eccezione per un paio di elementi è una squadra fatta di ragazzi in età compresa tra i 16 e i 18 anni. Quello che ci manca è un pizzico di esperienza che a volte può fare la differenza. Non a caso come Cus Ancona abbiamo intrapreso un percorso di crescita e maturazione dei nostri ragazzi. Le basi sotto il punto di vista tecnico sono ottime d'altronde se siamo arrivati a questa sfida con il Chieti capolista con un ritardo di 4 punti non è un caso. Una sconfitta ci puo stare ci mancherebbe altro ora dobbiamo andare avanti senza guardare la classifica cercando di dare il massimo da qui alla fine della stagione anche per il fatto che quest'anno non sono previsti i playoff. In serie A2 potrà accedere solo la squadra prima classificata al termine della stagione regolare".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2019 alle 16:07 sul giornale del 16 gennaio 2019 - 547 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, volley, Pallamano, Cus Ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3iZ





logoEV
logoEV