contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il liceo Galilei partecipa al progetto europeo sulle bellezze di Pietralacroce

1' di lettura
475

Forte Altavilla

Ha preso avvio, venerdì scorso, con il modulo “Conoscenza ed esplorazione del Forte Altavilla e degli insediamenti antropici della Falesia”, il progetto europeo Pon FSE “La Falesia di Pietralacroce e il Forte Altavilla: itinerari fra natura e storia”.

Promosso dal Liceo Rinaldini, il progetto vede coinvolti, con i suoi studenti, anche il Liceo Scientifico Galilei e le altre scuole in rete: il Liceo artistico Mannucci e l’istituto comprensivo Conero-Pietralacroce, con il sostegno di numerosi enti locali. Nel corso di un biennio, una serie di azioni di conoscenza esperienziale e teorica permetterà agli studenti, guidati da esperti dell’Università Politecnica delle Marche e da professionisti del territorio, un approccio multidisciplinare a luoghi prossimi alla loro realtà di vita (ma in genere ignorati), spettacolari e di grande valore scientifico, culturale e ambientale.

I ragazzi lavoreranno per gruppi eterogenei per formazione, competenze, età, secondo metodologie didattiche cooperative. Condivideranno escursioni, eseguiranno rilevamenti, studio, attività di laboratorio, progettazione anche multimediale di itinerari volti alla tutela e valorizzazione del territorio esaminato. Il 15 febbraio inizierà anche il modulo di archeologia ”Conoscenza e studio delle Peschiere di età romana”.

Di prossima pubblicazione le date di avvio degli altri moduli: “Ambiente marino sottostante la Falesia di Pietralacroce”, “Conoscenza delle rocce e delle formazioni geologiche della Falesia”, “Studio delle principali specie faunistiche dell’ambiente della Falesia”(solo per la scuola primaria)”, “Passeggiata naturalistica virtuale in 3D nel territorio ed esplorazione in 3D del Forte e dei suoi sotterranei”, aggiornati, si trovano sul sito PonFSE del Liceo Rinaldini: www.rinaldini.gov.it



Forte Altavilla

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2019 alle 17:06 sul giornale del 13 febbraio 2019 - 475 letture