contatore accessi free

Master Atletica: Ottaviani in gara a quasi 103 anni

3' di lettura Ancona 24/02/2019 - Il centenario dell’atletica in azione nel lungo, sui 1500 un altro record mondiale per il 95enne Nacca alla rassegna tricolore over 35 di Ancona

Tante emozioni ad Ancona, nella seconda giornata dei Campionati italiani master indoor. Non finisce di stupire Giuseppe Ottaviani (Gs Atl. Effebi Fossombrone), ancora in gara a quasi 103 anni di età per trasmettere la sua passione. L’inesauribile marchigiano di Sant’Ippolito, nato il 20 maggio 1916, anche quest’anno si mette alla prova nel salto in lungo, con la misura di 0,77. E soprattutto ribadisce il suo messaggio di amore per lo sport: “Tornare qui è sempre bello, in mezzo agli amici dell’atletica, e non potevo mancare a questo appuntamento con la rassegna tricolore. È andata anche meglio rispetto ai campionati all’aperto dell’anno scorso, due centimetri in più. Ma continuo perché mi diverto, è questo che conta”. Cresce il medagliere delle Marche con altri piazzamenti da podio. Nell’alto SM45 si impone Marco De Angelis (Team Atl. Marche) con 1,86 che è la sua migliore prestazione delle ultime tre stagioni. Il sangiorgese, ormai da un decennio ad Ancona per lavoro, si allena sotto la guida tecnica di Marco Tamberi, presente a bordo pedana insieme al bronzo mondiale Alessia Trost. Doppietta nei salti SM70 di Giuliano Costantini (Gs Atl. Effebi Fossombrone), anche lui di Sant’Ippolito, che domina l’alto e il lungo. Nella velocità arriva un altro titolo di Annalisa Gambelli (Sef Stamura Ancona) con 8.71 nei 60 SF55, invece sui 400 metri festeggiano il successo Emanuela Stacchietti (Sef Macerata, SF60) ed Elisa Masci (Sport Atl. Fermo, SF35).


Proseguono i record con il nuovo exploit da primato mondiale di Antonio Nacca (Amatori Masters Novara), stavolta nei 1500 M95 con il tempo di 10:55.85 dopo quello nei 3000 di ieri e in attesa di tornare in pista per gli 800 metri di domenica. Sulla stessa distanza il lombardo Davide Raineri (Cs San Rocchino), all’esordio in una rassegna tricolore master, demolisce la migliore prestazione italiana dei 1500 SM45 in 3:59.22. Un grande talento a livello giovanile, azzurro ai Mondiali juniores nel ’92, che ha ripreso dopo vent’anni di stop e nella scorsa stagione ha realizzato tutti i limiti nazionali di categoria nel mezzofondo outdoor. Anche gli sprinter protagonisti, a cominciare dall’ex azzurro Mario Longo (Atl. Posillipo) che sfreccia in 7.41 sui 60 metri SM55 e ritocca il suo primato italiano di categoria. Al femminile l’intramontabile Emma Mazzenga (Expandia Atl. Insieme Verona) coglie il suo ennesimo record con 12.92 nei 60 SF85. Formidabili le due volate di Aramis Diaz (Atl. Biotekna Marcon), 8.07 nei 60 ostacoli per il limite nazionale SM45 e poi l’atleta di origine cubana impressiona anche sulla distanza piana in 7.18. Nel peso un altro protagonista a livello assoluto, Giovanni Tubini (Olimpia Amatori Rimini), arriva al primato di categoria SM55 con 14,60. Domani la terza e ultima giornata di una manifestazione come sempre molto partecipata, con quasi 1400 atleti in gara.


DIRETTA STREAMING - Le gare dei Campionati italiani master indoor di Ancona 2019 sono proposte in diretta video streaming su atletica.tv.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2019 alle 19:48 sul giornale del 25 febbraio 2019 - 1909 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/a4CJ