contatore accessi free

Sebastianelli (PDF) sul Gay Pride ad Ancona: ''Una piazza ideologica, non è famiglia''

Popolo della famiglia 1' di lettura Ancona 29/03/2019 - "Il gay pride anche ad Ancona è il simbolo di una società che non esiste. È spettacolo che si vuole imporre come realtà e pensiero di tutti".

La Costituzione (articolo 29) parla di famiglia naturale e la legge Cirinna' definisce le unioni civili formazioni sociali. Non esistono quindi né le famiglie tradizionali, né quelle arcobaleno. È una narrazione ideologica strumentale". Questo ha di dichiarato Fabio Sebastianelli presidente del Popolo della Famiglia Marche e candidato alle elezioni di maggio per il Parlamento Europeo, commentando la notizia del Gay Pride previsto per l'8 giugno 2019.

"Nessuno nega -ha continuato Sebastianelli- il diritto a manifestare, purché avvenga nel rispetto, della pubblica decenza e non vengano offese confessioni religiose, così come previsto dalla legge. Va bene la libertà di espressione del pensiero e di opinione - ha concluso- ma sempre nel rispetto di quella altrui".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2019 alle 15:59 sul giornale del 30 marzo 2019 - 1419 letture

In questo articolo si parla di politica, gay pride, Popolo della famiglia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/a5UL





logoEV
logoEV