Legambiente sul sequestro rifiuti: ''Plauso alle forze dell’ordine, il loro lavoro allontana i furbetti dalla crescita dell’economia circolare''

Legambiente 1' di lettura Ancona 15/04/2019 - “Gli pseudo imprenditori non danneggiano solo l’ambiente ma anche il sano sviluppo della filiera dell’economia circolare”. Questo il commento di Legambiente alla notizia dell’importante sequestro di rifiuti pericolosi ad opera dei carabinieri forestali di Ancona, Arezzo, Rimini e Lucca.

“Un plauso va ai Carabinieri Forestali e alla Magistratura che si sono impegnati in questa importante operazione su un settore strategico per lo sviluppo dell’economia circolare in cui la nostra associazione da tempo lavora – commentano Stefano Ciafani e Francesca Pulcini, rispettivamente presidente nazionale di Legambiente e di Legambiente Marche -. L’importante lavoro delle autorità competenti è fondamentale per tenere lontano gli imprenditori furbi e disonesti dal settore dei rifiuti, compresa la rigenerazione degli elettrodomestici, frontiera in cui il nostro Paese dovrà continuare a crescere molto per trovare nuove prospettive di sviluppo dell’economia circolare su cui tutta l’Europa si sta impegnando”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-04-2019 alle 17:56 sul giornale del 16 aprile 2019 - 454 letture

In questo articolo si parla di politica, legambiente, legambiente marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6yM





logoEV
logoEV