contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Falconara: Comitato H per l'educazione domiciliare, impegno congiunto tra Comune e sindacati

3' di lettura
1936

educazione domiciliare

Lunedì 6 maggio presso il Museo della Resistenza a Palazzo Bianchi l’assessore Al Diry ha convocato un incontro con le famiglie che usufruiscono dell’educativa scolastica per illustrare il regolamento unico d’ambito approvato recentemente in Consiglio comunale.

Tale Regolamento stabilisce l’accesso alle prestazioni sociali e sanitarie per la domiciliarità in favore della popolazione in condizione di non autosufficienza, di fragilità, di disagio sociale o familiare, prevede la compartecipazione degli utenti al costo del servizio in base all’ISEE, come indicato dalla normativa per i servizi a domanda individuale (Dpcm 159/2013).

L’incontro è stata occasione per presentare il Comitato H all’amministrazione, costituito dalle famiglie che hanno l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei propri figli e per trovare una soluzione congiunta circa le problematiche emerse in seguito all’applicazione del regolamento. Durante la riunione l’amministrazione si è impegnata a portare all’attenzione del comitato dei sindaci le loro istanze e nello specifico a chiedere una modifica nella determinazione delle fasce ISEE previste dalla precedente delibera del comitato dei sindaci.

Nella mattinata del 7 maggio si è svolto un incontro congiunto tra i comuni dell’Ambito Sociale 12 e le organizzazioni sindacali CGIL CISL UIL. L’incontro è stato fortemente voluto dalle parti per trovare una soluzione condivisa all’impatto economico derivato dall’applicazione del nuovo regolamento di ambito. Tale provvedimento pesa sulle famiglie falconaresi che vivono il problema della disabilità , in quanto, come prevede il regolamento, comporta una compartecipazione al servizio.

Preso atto dell’urgenza della problematica e dell’impatto sociale ed economico sulle famiglie, nella riunione odierna del comitato dei sindaci, già in calendario, il Comune di Falconara e le organizzazioni sindacali si sono attivati tempestivamente proponendo all’Ambito Sociale l’innalzamento delle soglie ISEE e di prendere a riferimento una tariffa oraria ridotta almeno del 50% rispetto a quella inizialmente considerata. I comuni dell’ambito si sono riservati di valutare la proposta entro il prossimo incontro del 17 maggio, e nel contempo hanno condiviso l’impegno ad affidarsi, in futuro, ad un unico appalto per la gestione del servizio, si è inoltre concordato di applicare, come permesso dalla norma per i disabili maggiorenni, l’ISEE socio-sanitario molto più vantaggioso rispetto a quello ordinario.

Il Sindaco Stefania Signorini e l’assessore alle Politiche Sociali, Yasmin Al Diry, si sono impegnate per convocare una giunta straordinaria in data odierna. Al Diry dichiara “l’impegno che mi sono assunta nella riunione del 6 maggio con genitori e sindacati è finalizzato alla sospensione del pagamento del servizio per il mese di maggio e giugno, in attesa della prossima riunione del comitato dei sindaci; ringrazio inoltre le famiglie per essersi riunite in comitato che facilita i rapporti con l’ente”.

Patrizia Massaccesi (CGIL), Alessandro Mancinelli (CISL), Franco Burdo (UIL) hanno dichiarato di ritenere positvi gli impegni assunti dai comuni, auspicandone una rapida e concreta attuazione. Sottolineano la necessità di mantenere questo livello di compartecipazione alla soluzione dei problemi dei cittadini e resteranno al fianco delle famiglie in questo percorso.



educazione domiciliare

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2019 alle 17:50 sul giornale del 08 maggio 2019 - 1936 letture