contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Falconara: auto elettriche, il Comune si candida a potenziare il numero delle colonnine

2' di lettura
590

Auto elettrica

Falconara si candida a incrementare l’installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici grazie ai fondi del Por-Fesr 2014-2020, dopo la convenzione del settembre scorso con Enel X che ha già permesso di attivare un primo impianto nel parcheggio pubblico di via della Stazione, a Castelferretti.

Lunedì 3 giugno il Consiglio comunale di Falconara ha votato all’unanimità una mozione della Lega, integrata dalla maggioranza, che impegna il sindaco ad aderire al bando emesso dalla Regione Marche il 18 aprile scorso (la cui scadenza è stata prorogata al 20 giugno) finalizzato all’installazione di colonnine di ricarica per mezzi elettrici pubblici e privati alimentati anche da fonti alternative.

L’amministrazione comunale ha accolto la mozione della forza di opposizione perché lo sviluppo delle fonti alternative è stata sin dall’inizio una priorità delle politiche ambientali e perché va nella direzione già intrapresa: gli uffici erano già al lavoro per partecipare al bando. Nella mozione si sottolinea come la presenza di colonnine di ricarica possa incentivare una mobilità green e rilanciare la sosta tecnica anche di soggetti di passaggio o di turisti, a tutto beneficio delle attività del territorio.

Il bando regionale cui Falconara parteciperà prevede un contributo del 75 per cento della spesa complessiva per la realizzazione dell’opera (a fronte di una spesa minima di progetto complessiva di 10mila euro) e ammette tra gli interventi finanziabili anche le spese di progettazione, segnaletica ed eventuali spese per acquisizione di terreno (nella percentuale del 10%). "Non appena il bando è stato pubblicato – spiega l’assessore all’Ambiente Valentina Barchiesi – gli uffici si sono messi in moto. Abbiamo fatto sopralluoghi e individuato le aree potenziali privilegiando quelle in prossimità di nodi intermodali o vicine ad aree con attività commerciali e servizi pubblici, per favorire gli utenti che devono fermarsi in attesa della ricarica".



Auto elettrica

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2019 alle 19:19 sul giornale del 05 giugno 2019 - 590 letture