Rifondazione comunista: ''No al maxi parcheggio''

Rifondazione Comunista 1' di lettura Ancona 09/07/2019 - Ancona ha, forse, il trasporto pubblico peggiore d’Italia, corse rapsodiche, costi alti, mezzi non sempre “ospitali”, fermate in gran parte senza indicazioni orarie, quartieri isolati dopo le 22.

Il Sindaco Mancinelli sta trovando la soluzione per tutto questo, un nuovo maxiparcheggio multipiano al centro. Non solo, un pessimo mastodonte architettonico a deturpare una zona già non qualificatissima ma con esso un sicuro incremento di traffico in tutto il centro. Certo un traffico di “classe” viste le tariffe orarie dei parcheggi, soprattutto quelli più centrali come lo Stamira. Parcheggi al centro per i ricchi, servizi scadenti per i poveri.

Ci auguriamo che questa ennesima follia trovi in città la critica e le forze necessarie per essere fermata, noi saremo tra queste e sin d’ora ci mettiamo a disposizione di quanti con noi vorranno mobilitarsi. Di più, pensiamo che sia necessario costruire un fronte largo per cambiare per intero il servizio di trasporto pubblico cittadino e in questo senso ringraziamo la gaffe goffa di questa pacchianata di provincia che offre agli anconetani l’occasione di riflettere ed agire per cambiare il modo di muoversi in città e renderla più vivibile.


da Partito della Rifondazione Comunista
Federazione di Ancona





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-07-2019 alle 17:10 sul giornale del 10 luglio 2019 - 544 letture

In questo articolo si parla di politica, prc, parcheggio, Partito della Rifondazione Comunista-Federazione di Ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9sj





logoEV