Ex Mutilatini, Portonovo per tutti si rivolge al sindaco: ''Serve una risposta''

Ex-mutilatini 2' di lettura Ancona 24/07/2019 - Crediamo sia necessario chiarire perché, dopo 5 anni dalla mobilitazione con cui abbiamo evitato la possibile vendita a privati della struttura nota come ex-Mutilatini, unico edificio comunale rimasto a Portonovo, siamo costretti a tornare a protestare pubblicamente.

Sembra un assurdo gioco dell’oca, in cui per l’inadempienza dell’Amministrazione Comunale e le promesse non mantenute dalla Sindaca e dal Vicesindaco, si ritorna al punto di partenza. Dopo il bando andato deserto l’anno scorso, per le condizioni troppo gravose per le cooperative sociali a cui era rivolto, la Sindaca ha eretto un muro di gomma contro il progetto approvato, sulla base della nostra proposta, dalla sua stessa Giunta nel 2015.

E’ inaccettabile come si stia mortificando la volontà di partecipazione democratica di tanti cittadini e associazioni che hanno lavorato in questi anni per il recupero e il riuso pubblico degli ex-mutilatini a Portonovo. L’Amministrazione Comunale ha completamente ignorato la manifestazione di interesse del 30 aprile 2018 di imprese locali per la realizzazione e gestione dell’ostello e del centro di educazione ambientale nell’edifico comunale che da anni è in stato di pericoloso abbandono. Sindaca e Vice sindaco (RdC 3.4.19), da un anno a questa parte, hanno più volte promesso che ci avrebbero incontrato “a breve”.

Ma di cosa hanno paura? Di non poter giustificare la loro colpevole indifferenza verso una progettazione partecipata, condivisa da tantissime associazioni del territorio a cui ha contribuito anche il Dip.to di Energetica dell’Univpm? Ricordiamo che l’Univpm ha sottoscritto nel giugno 2017 con il Comune di Ancona e la Federparchi Marche un protocollo d’intesa finalizzato alla ricerca di finanziamenti pubblici per il recupero e la valorizzazione sociale, culturale e turistica degli ex-mutilatini.

Oppure temono di incontrarci perché non hanno né una proposta alternativa all’abbandono dell’edificio né una strategia complessiva per Portonovo? O perché, in barba a quanto deliberato dal Consiglio Comunale, stanno ripensando alla sciagurata ipotesi di vendere a privati gli ex-mutilatini? Siamo stanchi di essere presi in giro dalla Sindaca, ma non molliamo!

I cittadini, le associazioni, i gruppi scout e le scuole che hanno appoggiato il progetto PORTONOVO PER TUTTI vogliono sapere cosa vuol fare la Sindaca di questo edificio!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-07-2019 alle 17:23 sul giornale del 25 luglio 2019 - 1430 letture

In questo articolo si parla di politica, portonovo, portonovo ancona, mutilatini, exmutilatini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a91Y





logoEV