Quacquarini (M5S): ''Burocrazia a targhe alterne: i locali chiudono, le scuole riaprono''

Gianluca Quacquarini 2' di lettura Ancona 11/09/2019 - Si apprende che il Mood Club di via del Castellano (ex Naif), non riaprirà i battenti dopo la chiusura estiva per la mancanza del "Certificato di Collaudo Sismico".

Il certificato non è stato prodotto dalla proprietà, e non certo dai gestori del locale che sono le "vittime" di tutto questo, dopo la richiesta della Commissione comunale riunitasi a febbraio 2019. Quindi, anche se dispiace per i giovani gestori del locale, uno dei pochi di quel genere in città, a cui va la mia solidarietà, dopo più di 6 mesi dalla richiesta del certificato in quel locale non si potrà più svolgere quel genere di attività. Giustamente, aggiungo.

Quello che non porta però è il fatto che dopo la pausa estiva lunedì riapriranno le scuole di ogni ordine e grado e molte di esse non hanno il "Certificato di Collaudo Sismico" di cui si sta parlando. Se, come prevede la normativa, è necessario per le discoteche non è urgente farlo anche per i plessi scolastici? Sono anni che si richiedono queste certificazioni per le scuole eppure siamo ancora al palo e nulla si farà almeno fino a dicembre. Si proprio così, nessun controllo fino a dicembre.

Questo dalle parole dell'Assessore Manarini che lunedì ha risposto ad una interrogazione del collega Andrea Vecchietti dicendo che c'è tempo fino a fine anno. Ma dopo tutti questi anni bisogna aspettare ancora? Ma chi garantisce in Ancona per l'incolumità dei nostri ragazzi? Non si poteva prevedere un piano che per settembre alla riapertura delle scuole tutte erano state controllate? Intanto gli alunni lunedì entreranno in classe ed i genitori non avranno nessuna garanzia che le aule siano a norma.

Come al solito l'improvvisazione è la cifra di questa Giunta, quella del "c'è tempo". Purtroppo per gli anconetani in questo caso non ci sarebbe nessun nastro da tagliare e quindi"c'è tempo". Le prescrizioni di legge devono valere per tutti, pubblico e privato, e allo stesso modo vanno sanzionati con chiusure o altro. Ed, invece, la burocrazia é spietata, si, ma a targhe alterne.


Da Gianluca Quacquarini

Consigliere Comunale Movimento 5 Stelle Ancona





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-09-2019 alle 17:27 sul giornale del 12 settembre 2019 - 360 letture

In questo articolo si parla di scuola, politica, movida, burocrazia, Movimento 5 Stelle, Gianluca Quacquarini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/baul





logoEV