Falconara: apre all'ex mercato coperto ''Mostriamoci'', l'esposizione dei ragazzi del Bignamini

3' di lettura 21/11/2019 - I ragazzi del Centro Bignamini presentano alla città i loro lavori artistici, frutto di laboratori occupazionali incentrati sull’ambiente. Sarà inaugurata lunedì 25 novembre alle 17, nella Sala ex Mercato Coperto di via Bixio, l’esposizione dal titolo ‘Mostriamoci’, organizzata dal centro falconarese della Fondazione Don Carlo Gnocchi con protagonisti 20 ragazzi dei reparti di degenza e semidegenza post scolare.

La mostra si incentra sui lavori, una trentina in tutto, realizzati nell’ambito del progetto omonimo, che ha come filo conduttore il problema ambientale che affligge la società moderna. Il progetto è stato illustrato giovedì mattina dalle stesse autrici, nel corso di una conferenza stampa cui hanno partecipato il direttore del centro falconarese Paolo Perucci, il sindaco Stefania Signorini, l’assessore all’Ambiente Valentina Barchiesi, la direttrice sanitaria del Bignamini Giuliana Poggianti, la psicologa Reana Di Girolamo, le educatrici e la fisioterapista che hanno seguito il progetto e Marcello Talevi, l’artista che segue da volontario i laboratori occupazionali, oltre agli artisti del Bignamini autori delle opere in mostra.

Il direttore Perucci ha ricordato come il Centro Bignamini porti avanti da anni attività rivolte a persone con gravi disabilità, grazie a personale specializzato e a tantissimi volontari. Ha sottolineato l’importanza dei principi di solidarietà di ispirazione cristiana nella guida del centro e ha ricordato come il tema ambientale, con il concetto di ‘ecologia umana’, stia a cuore anche a Papa Francesco.

Il sindaco Signorini ha messo in evidenza il forte legame tra il Bignamini e il territorio e l’importanza di questa iniziativa per permettere ai ragazzi di mostrarsi anche all’esterno, come dice lo stesso titolo ‘Mostriamoci’. L’assessore Barchiesi ha chiesto che almeno una delle opere realizzate per la mostra venga esposta al Centro del Riuso.

"L’obiettivo della mostra – hanno spiegato le autrici del progetto – è denunciare il comportamento dell’uomo che spesso, non rispettoso nei confronti dell’ambiente, provoca danni alla meravigliosa natura che lo circonda".

I ragazzi del Bignamini lavorano al progetto da circa due anni: guidati dalle educatrici e dal professor Marcello Talevi, che mette a disposizione come volontario la sua esperienza artistica, hanno utilizzato diverse tecniche come la cartapesta, il gesso, la creta e la ceramica. Ogni sequenza è stata scomposta in azioni semplici così che ogni ragazzo, con le proprie capacità, potesse partecipare alla realizzazione delle opere. In questo modo l’oggetto finale può essere considerato il risultato della collaborazione di un gruppo. Per realizzare le opere sono stati utilizzati materiali di scarto come imballaggi, vecchi quotidiani, vecchie lenzuola, bottiglie di plastica ed elementi naturali (foglie, rametti, pigne, conchiglie e sassolini).

Il progetto ‘Mostriamoci’ è stato realizzato nell’ambito dei laboratori di Terapia occupazionale che da anni rappresenta una delle attività più importanti proposte ai ragazzi, che hanno la possibilità di realizzare creazioni artistiche spesso in occasione di feste o eventi. Anche se la produzione dell’oggetto rappresenta l’obiettivo secondario, negli anni sono stati realizzati manufatti che hanno ricevuto tanti apprezzamenti. E’ nata così l’idea di realizzare una mostra, che darà agli stessi ragazzi la possibilità di conoscere e farsi conoscere dai cittadini, oltre a quella di vedere esposte le loro opere.

‘Mostriamoci’ permetterà anche al Centro Bignamini di farsi conoscere meglio e di far campire che anche il disabile grave, se sostenuto nel modo giusto e grazie a tecniche semplificate, è in grado di realizzare opere d’arte. Sarà anche l’occasione per sensibilizzare i visitatori su un tema così attuale e di vitale importanza per il futuro come l’ambiente.

Dopo l’inaugurazione la mostra resterà allestita fino al 30 novembre dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19. E’ aperta a tutta la cittadinanza e in particolare agli alunni delle elementari del Comprensivo Centro, cui fa capo la scuola all’interno del diurno Bignamini. Una scolaresca dell’istituto potrà anche partecipare a un laboratorio pratico organizzato all’interno della mostra.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-11-2019 alle 16:36 sul giornale del 22 novembre 2019 - 2507 letture

In questo articolo si parla di attualità, falconara marittima, Comune di Falconara Marittima, Centro Bignamini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bc7h





logoEV