Calcio a 5: Il Cus batte l'Ascoli. Il presidente Francescangeli assicura sui lavori dopo i danni del maltempo

3' di lettura Ancona 15/12/2019 - Nel campionato di serie B nazionale di calcio a 5 il cus Ancona in casa supera per 6 a 2 l'Ascoli e si conferma in vetta alla classifica con 27 punti assieme al Gubbio

Partita quella giocata all'impianto di Posatora valevole come ultima giornata del girone di andata e che ha visto la formazione ospite scendere in campo con i calzettoni di colore rosso in ricordo dell'ex presidente dell'Ascoli Costantino Rozzi. Per il Cus Ancona a segno con Pego e Pastoriza due reti a testa oltre che con Belloni e Alessandro Benigni si tratta della nona vittoria consecutiva un traguardo che ha sorpreso anche lo stesso tecnico Francesco Battistini: "Sapevamo di aver un buon gruppo ma in pochi si sarebbero immaginati una cosa del genere. L'ambiente è sereno, ci alleniamo bene e tutti sono pronti a mettersi al servizio della squadra".

Venendo alla partita a guardare il tabellino ci sono 4 espulsi due parte ma in realtà che derby è stato quello giocato contro l'Ascoli?: "Le decisioni prese dal direttore di gara mi sono sembrate particolarmente eccessive sia per quello che riguarda la mia squadra che i nostri avversari. Resta il fatto che alla ripresa del campionato il prossimo 18 gennaio dovremo fare a meno di Pastoriza e De Luca finiti anzitempo sotto la doccia. Per quello che riguarda la partita l'Ascoli ha dimostrato tutto il suo valore poi sul risultato di 4 a 1 siamo riusciti a prendere il largo mettendo al sicuro il risultato".

Cosa cambia per il Cus Ancona dopo questa vittoria: "Il campionato è ancora lungo inutile fare voli pindarici. Per noi era importante vincere in vista della sosta del campionato che riprendera sabato 18 gennaio in caso contro il Prato. Durante il periodo natalizio ma anche dopo faremo un richiamo alla preparazione in vista del girone di ritorno. Nel bel mezzo abbiamo anche la Coppa Italia sabato prossimo in casa contro il Corinaldo. Per passare il turno e non sarà una cosa semplice ci sono a nostra disposizioone due risultati su tre".

Partita quella contro l'Ascoli che di certo non era iniziata nel migliore dei modi basti pensare che nella notte tra venerdi e sabato il forte vento ha lacerato i due palloni geodetici del Cus Ancona. Sull'intera vicenda pur senza nascondere le difficoltà del momento è intervenuto il presidente del Cus Ancona Davide Francescangeli: "Il pallone dove ci sono i campi da tennis è lesionato lungo una fiancata speriamo di riuscire a tappare questa falla mentre quello che ospita il campo da calcio a 5 siamo riusciti a rimetterlo in sesto nel punto in cui erano saltati i tiranti. Questo pallone già lo scorso anno aveva avuto dei problemi. La cosa più importante che dentro non ci piova anche per il fatto che al momento non riusciamo a valutare la situazione della volta superiore. Ci aspettano dei mesi piuttosto complicati che potrebbero mettere a rischio la nostra attività ma è anche vero che gli uffici amministrativi dell'Universita Politecnica delle Marche in questi giorni stanno ultimando tutti i documenti per la gara di appalto che prevede il rifacimento dei 3 campi da tennis e dei due palloni geodetici. Se. non ci sono problemi i lavori potrebbero iniziare alla fine di marzo".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-12-2019 alle 16:46 sul giornale del 16 dicembre 2019 - 245 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio a 5, Cus Ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bd7Y





logoEV
logoEV