contatore accessi free

Nasce il team contro il Cybercrimine

2' di lettura Ancona 20/12/2019 - Il web ha rivoluzionato il mondo del lavoro e del tempo libero, sia in positivo che in negativo. A fronte dei tanti vantaggi emersi, come ad esempio la nascita di nuove professioni e attività, si contrappongono diversi svantaggi. Su tutti il cybercrimine, un fenomeno sempre più diffuso. Per fronteggiarlo è da poco arrivato in Gazzetta ufficiale il decreto del presidente del Consiglio dei ministri con cui si annuncia la nascita del Csirt (Computer security incident response team).

Gli attacchi informatici sono difficili da contrastare, anche perché gli hacker ricorrono ad artificiosi sistemi e apparecchiature tecnologicamente avanzate per “colpire” gli ignari utenti. La principale funzione del Csirt sarà di gestire la difesa della rete italiana contro le minacce provenienti dal web. Formato da uno staff di esperti, avrà il compito di comunicare agli altri paesi dell’Ue eventuali attacchi rilevati e le misure adottate, predisponendo così una politica comune anti-hacker. Un team la cui operatività partirà ufficialmente dalla prossima estate. Non soltanto dunque massima attenzione delle istituzioni alla sicurezza urbana ma anche ai temi di protezione sul web.

Oggi d’altronde sono numerose le tipologie di pirati informatici presenti in rete. Troviamo chi è spinto da motivi etici a chi mira esclusivamente a truffare gli utenti. Mentre i primi hanno come obiettivo di creare caos nelle reti delle grandi aziende, i secondi puntano a sottrarre i numeri di conti e carte di credito, infiltrandosi ad esempio nelle reti wi-fi degli hotel o negli account di posta personali.

La sicurezza informatica è un aspetto assolutamente da non sottovalutare, considerando che ogni giorno vengono compiute milioni di transazioni, si naviga o si gioca per diverse ore sui siti web. Prima dell’istituzione del Csirt comunque l’Italia si era mossa in anticipo. Ad esempio, nel gaming online siamo presi a modello in Europa, grazie alla regolamentazione del settore da parte dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Oggi infatti possono operare nel nostro paese soltanto siti autorizzati con logo AAMS, gli unici ad offrire legalmente bonus per casino, promozioni ed un’ampia varietà di giochi online.

L’introduzione della nuova task force italiana lancia dunque un importante segnale nella lotta ai cybercriminali, incrementando i livelli di sicurezza e adottando appropriate misure per tutelare chi fa uso quotidianamente del web per lavoro o svago.






Questo è un articolo pubblicato il 20-12-2019 alle 18:37 sul giornale del 20 dicembre 2019 - 34 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bemm





logoEV
logoEV