Falconara: sversamenti a mare, Federici (Italia Viva) chiede un Consiglio comunale aperto

2' di lettura 24/01/2020 - Il Consigliere Comunale di Italia Viva, Franco Federici, invita formalmente il Sindaco a convocare con urgenza un Consiglio Comunale aperto alla cittadinanza, per discutere il programma di interventi per eliminare gli sversamenti a mare, alla luce del Documento Preliminare di Progettazione predisposto dal gestore Viva Servizi e del relativo bando di gara di cui alla Delibera n. 79 del 25/9/2019 del C.d.A. della stessa Società, per l’affidamento dell’incarico di progettazione delle opere previste.

La richiesta fa seguito all’impegno assunto al riguardo dal Sindaco in una delle ultime riunioni del Consiglio Comunale che fino ad oggi non ha avuto alcun riscontro. La dimostrazione che la materia degli sversamenti a mare è molto sentita dai cittadini, si è avuta nel corso della prima Assemblea pubblica del 16 gennaio scorso indetta dalla Giunta Comunale, riservata ai residenti nella zona di Piazza Europa, per discutere il Piano Particolareggiato del Centro Storico, che è stata quasi interamente assorbita dalla discussione sulla ipotesi di realizzare una vasca di prima pioggia in corrispondenza della stessa piazza.

Buon senso e correttezza vogliono che, prima di discutere le previsioni del Documento Preliminare di Progettazione nelle Assemblee pubbliche, lo stesso venga presentato prima ai Consiglieri Comunali e sia oggetto di un approfondimento in un Consiglio Comunale aperto ai cittadini. Poiché il documento offre già indicazioni sulla tipologia dei principali interventi da realizzare sul nostro territorio e sulla loro localizzazione, il Consiglio Comunale deve entrare nel merito delle previsioni progettuali per tutelare al meglio gli interessi dei cittadini e non lasciare al gestore Viva Servizi ed ai progettisti incaricati la scelta della loro ubicazione e della modalità di esecuzione.

Tutto ciò anche in considerazione del fatto che si è perso tanto tempo tra progetti, studi ed approfondimenti che sono costati tanti soldi della collettività, per affrontare l’annoso problema e che da un primo esame sommario del Documento Preliminare di Progettazione si può notare, con una certa sorpresa, che la localizzazione delle principali vasche di prima pioggia sono previste al Parco Aldo Moro di Palombina Vecchia, al Parco Kennedy e in Piazza Catalani, guarda caso tutte localizzazioni già previste nella prima ipotesi dello studio SPS del 2014, poi scartate su richiesta del nostro Comune, perché ritenute non risolutive e poco efficaci per risolvere in modo significativo la raccolta di tutte le acque piovane dei territori interessati. E’ un passo indietro di ben 15 anni a cui dovrà dare risposte convincenti sia il gestore che i progettisti.

Per questo riteniamo che sia dovere dell’Amministrazione Comunale di Falconara entrare nel merito delle previsioni progettuali, senza subirle passivamente, coinvolgendo in modo partecipato i cittadini su scelte che li riguardano da vicino. Confido nel tempestivo accoglimento della presente richiesta, anche nel rispetto dell’impegno assunto pubblicamente dal Sindaco.


Da Franco Federici

Capogruppo Italia Viva - Falconara





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-01-2020 alle 16:11 sul giornale del 25 gennaio 2020 - 1650 letture

In questo articolo si parla di politica, falconara marittima, franco federici, italia viva, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfsJ





logoEV