L’Ancona Calcio sarà in grado di tornare a breve agli antichi fasti?

3' di lettura Ancona 03/04/2020 -

Attualmente il club marchigiano sta giocando il campionato di Eccellenza ed è purtroppo ben lontano da quelli che erano gli antichi fasti e giustamente ci si chiede se potrà tornare a giocare nella massima serie.

Quest’anno il club festeggia i 115 anni dalla sua prima fondazione, anche se nel 2017 si parla a tutti gli effetti di rifondazione del club. Purtroppo la festa è stata momentaneamente rinviata, ma ci sarà modo di poter trascorrere una piacevole giornata in compagnia dei propri atleti preferiti a breve.

Attualmente la squadra si trova in seconda posizione in classifica, a soli due punti dalla capolista Castelfidardo. La classifica è in realtà molto più corta di quello che probabilmente ci si sarebbe aspettati ad inizio campionato. Con ancora diverse partite da giocare, si potrebbe pensare che ci sia la concreta possibilità di salire di categoria. Potrebbe essere uno spunto piuttosto stuzzicante per fare qualche scommessa o provare la miglior app del casinò per vedere le quotazioni di tante altre squadre che hanno molto da giocarsi in questa stagione.

La vera gloria calcistica, la città di Ancona, l’ha raggiunta alla fine della stagione del 1992, quando, pareggiando con un forte Bologna per 1 a 1, riuscì a conquistare la prima storica promozione in Serie A. La stagione in realtà non fu un vero e proprio successo, poiché si concluse con una retrocessione immediata, causata anche e soprattutto da sconfitte di peso, come contro la Fiorentina per 7 a 1, con la Juventus per 5 a 1 e con la Lazio per 5 a 0. Al quel punto tutti dovettero fare il bagaglio a mano e tornarsene a casa.

Nonostante la brutta e immediata retrocessione, i tifosi hanno potuto godere di alcune vittorie veramente eccezionali, come contro l’Inter per 3 a 0, contro il Brescia per 5 a 1 e contro il Pescare in una rocambolesca sfida che è finita per 5 a 3. In quell’anno, l’Ancona uscì al secondo turno di Coppa Italia contro il Genoa.

La Coppa Italia però regalerà una sorpresa dolce e amara a tutti i tifosi biancorossi. Nel 1994, infatti, la squadra arrivò a giocarsi e a perdere al ritorno una inaspettata finale di coppa contro la fortissima Sampdoria di Gullit, Platt e Mancini.

Il 2003/04 fu la stagione che vide per la seconda volta l’Ancora affrontare la massima serie del campionato italiano. Purtroppo, anche questa volta la retrocessione sarà dietro l’angolo e un triste record (quello del maggior numero di sconfitte) accompagna la squadra da allora. Nonostante una squadra piuttosto forte che vide giocare anche Mario Jardel, forse decisivo fu l’eccessivo cambio di allenatori che non riuscirono di fatto a dare un’identità alla squadra.

La prima vittoria in campionato arrivò solamente il 10 aprile del 2004, alla 29esima giornata contro il Bologna per 3 a 2. L’unico altro successo in campionato si vedrà il 9 maggio contro l’Empoli per 2 a 1. Decisamente troppo poco per poter lottare per la salvezza, ma in futuro non è detto che le cose non possano cambiare per il meglio.






Questo è un articolo pubblicato il 03-04-2020 alle 12:03 sul giornale del 03 aprile 2020 - 142 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/biWG